Contratti della P.A. di acquisto o locazione di immobili: la vigilanza è competenza dell’Anac

Contratti della P.A. di acquisto o locazione di immobili: la vigilanza è competenza dell’Anac

Nella Sentenza n. 1241 del 10 maggio 2018 del Consiglio di Stato, la questione controversa in esame riguarda la corretta interpretazione dell’art. 4 del Dlgs. n. 50/16, nel testo modificato dall’art. 5 del Dlgs. n. 56/17. I Giudici chiariscono che il citato articolo, letto in combinato disposto con l’art. 17, lett. a),dello stesso “Codice dei Contratti”, comporta che, in riferimento ai contratti “aventi ad oggetto l’acquisto o la locazione, quali che siano le relative modalità finanziarie, di terreni, fabbricati esistenti o altri beni immobili o riguardanti diritti su tali beni”, vadano rispettati i principi “di economicità, efficacia, imparzialità, parità di trattamento, trasparenza, proporzionalità, pubblicità, tutela dell’ambiente ed efficienza energetica” previsti dall’art. 4 per tutti i contratti pubblici esclusi, in tutto o in parte, dall’ambito di applicazione oggettiva del Codice. Conseguentemente, la vigilanza e il controllo sui detti contratti pubblici sono attribuiti all’Autorità nazionale Anticorruzione ai sensi dell’art. 213 dello stesso “Codice”.


Related Articles

Fabbisogni standard dei Comuni per il 2020: pubblicata la Nota metodologica di aggiornamento a metodologia invariata

È stato pubblicato sulla G.U. 14 aprile 2020 n. 98, il Dpcm. 5 marzo 2020, rubricato “Aggiornamento a metodologia invariata

Imposta di bollo su fatture elettroniche: nuova modalità di assolvimento dal 2021

Con Dm. Mef 4 dicembre 2020, pubblicato sulla G.U. n. 314 del 19 dicembre 2020, sono state apportate delle modifiche

Pagamenti di ritenute, imposte e contributi tramite Modello “F24 EP”: la Circolare della RgS sull’aggiornamento delle procedure

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato, con la Circolare n. 3 del 26