Contributi a fondo perduto “Covid-19”: una Circolare esplicativa dell’Agenzia delle Entrate

Contributi a fondo perduto “Covid-19”: una Circolare esplicativa dell’Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate, con la Circolare n. 5/E del 14 maggio 2021, ha fornito chiarimenti ai fini della fruizione dei contributi a fondo perduto previsti dai commi da 1 a 9, dell’art. 1, del Dl. n. 41/2021 (c.d. “Decreto Sostegni”) e da altri Provvedimenti.

In particolare, al fine di soddisfare ulteriori esigenze di chiarimento, in ordine alle modalità di fruizione del contributo a fondo perduto “Covid-19” di cui al Decreto “Sostegni”, tenuto conto altresì delle criticità rappresentate da Ordini professionali e Associazioni di categoria, con la Circolare in commento vengono fornite ulteriori indicazioni nella forma di risposte a quesiti. Al riguardo, l’Agenzia ha precisato che per quanto non esaminato nella Circolare e tenuto conto delle differenze del contributo in questione rispetto al contributo a fondo perduto disciplinato dall’art. 25 del Dl. n. 34/2020, restano applicabili i chiarimenti già forniti con le Circolari n. 15/E e n. 22/E del 2020.

Ricordiamo che l’art. 1 del Dl. n. 41/2021 – norma che non interessa espressamente gli Enti Locali, in quanto soggetti ricompresi nell’art. 74, comma 1, del Tuir (Dpr. n. 916/1986), e quindi soggettivamente esclusi da imposizione diretta – ha previsto il riconoscimento di “[…] un contributo a fondo perduto a favore dei soggetti titolari di Partita Iva, residenti o stabiliti nel territorio dello Stato, che svolgono attività d’impresa, arte o professione o producono reddito agrario”, nella misura e alle condizioni stabilite dai commi da 1 a 9 del medesimo art. 1. Ai sensi dell’art. 1, comma 8, le modalità attuative per il riconoscimento del predetto contributo a fondo perduto sono contenute nel Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate 23 marzo 2021, Prot. RU n. 77923/2021.

L’agevolazione in questione riprende alcune delle caratteristiche dei precedenti contributi a fondo perduto, erogati direttamente dall’Agenzia delle Entrate e destinati ai soggetti colpiti dall’emergenza “Covid-19”.

Con le Circolari n. 15/E, n. 22/E e n. 25/E del 2020, sono stati forniti chiarimenti in merito al contributo a fondo perduto “Covid-19”, mentre con la Risoluzione n. 24/E del 2021 sono stati istituiti i codici-tributo da utilizzare per la compensazione del contributo a fondo perduto richiesto, previsto dal (c.d. “Decreto Sostegni”, vedi Entilocalinews n. 13 del 29 marzo 2021), sotto forma di credito d’imposta e per il riversamento di quota capitale, interessi e sanzioni.

Come previsto dal Provvedimento 23 marzo 2021, l’Istanza può essere presentata a partire dal giorno 30 marzo 2021 e non oltre il giorno 28 maggio 2021, ed al riguardo l’Agenzia ha segnalato la possibilità di acquisire ulteriori informazioni nella pagina dedicata del sito dell’Agenzia delle Entrate.


Related Articles

Notifica: è nulla se fatta ad un procuratore con lo stesso cognome di quello indicato in Sentenza ma un nome diverso

Nella Sentenza n. 5716 del 23 marzo 2016, la Corte di Cassazione statuisce che l’ipotesi di inesistenza giuridica della notificazione

Istat: pubblicato l’aggiornamento dell’Indice sul costo della vita a marzo 2018

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 139 del 18 giugno 2018 il Comunicato dell’Istat contenente l’aggiornamento al mese di marzo

Mobilità personale Province: “via libera” alle assunzioni in altre 6 Regioni, mentre il blocco persiste solo in Liguria

Con la Nota n. 67545 del 19 dicembre 2016 dell’Ufficio per l’Organizzazione ed il Lavoro pubblico-Dipartimento della Funzione pubblica, sono

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.