Controlli a contatori acqua e calore: in G.U. il nuovo Regolamento

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 5 del 8 gennaio 2014 il Dm. Ministero dello Sviluppo economico n. 155 del 30 ottobre 2013, recante “Regolamento recante criteri per l’esecuzione dei controlli metrologici successivi sui contatori dell’acqua e sui contatori di calore, ai sensi del Decreto legislativo 2 febbraio 2007, n. 22, attuativo della Direttiva 2004/22/Ce”.

Il Regolamento introduce criteri di verifica omogenei per l’esecuzione dei controlli successivi all’istallazione sui contatori dell’acqua e di calore, ed ha lo scopo di uniformare le procedure da seguire nelle verifiche effettuate dagli Organismi accreditati dall’Ente unico nazionale di accreditamento e nei controlli svolti dalle Camere di commercio.

Tra gli altri aspetti sviluppati nell’ambito del Decreto, segnaliamo:

ü  i criteri per la verificazione periodica (periodicità, errori massimi tollerati, ecc.) e per i controlli metrologici casuali;

ü  i soggetti incaricati dell’esecuzione della verificazione periodica e dei controlli casuali;

ü  le procedure per la verificazione periodica;

ü  la riparazione degli strumenti (procedure da adottare nel caso in cui i controlli sui contatori abbiano avuto esito negativo);

ü  gli obblighi dei titolari dei contatori;

ü  l’elenco dei titolari di contatori dell’acqua e dei contatori di calore.


Tags assigned to this article:
contatoriregolamento

Related Articles

Concorso: illegittimo il bando che richieda titoli di accesso ultronei rispetto al posto da ricoprire

Nella Sentenza n. 6972 del 14 ottobre 2019 del Consiglio di Stato, la questione controversa concerneva il ricorso presentato da

Istat: pubblicato l’aggiornamento dell’Indice sul costo della vita a dicembre 2016

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 25 del 31 gennaio 2017 il Comunicato dell’Istat contenente l’aggiornamento al mese di dicembre

Mobilità: l’art. 1, comma 49, della Legge n. 311/04 non è applicabile retroattivamente a chi aveva già completato la procedura

Nella Sentenza n. 19101 del 1° agosto 2017 della Corte di Cassazione, la questione controversa riguarda l’interpretazione dell’art. 1, commi

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.