Controversia sulla risoluzione di un contratto di appalto per inadempimento: giurisdizione del Giudice ordinario

Controversia sulla risoluzione di un contratto di appalto per inadempimento: giurisdizione del Giudice ordinario

Nell’Ordinanza n. 10705 del 3 maggio 2017 della Corte di Cassazione, la controversia in esame ha ad oggetto la risoluzione per inadempimento del contratto di appalto (e non la valutazione della legittimità dell’esercizio del potere dell’Ente appaltante), che in quanto tale è caratterizzata da contenuto puramente patrimoniale e non si estende anche al potere d’intervento riservato alla Pubblica Amministrazione per la tutela di interessi generali. Il petitum sostanziale di tale controversia, che è quello al quale occorre aver riguardo ai fini del riparto di giurisdizione, appare infatti chiaramente incentrato sulla fase dell’esecuzione dell’appalto e non incide sull’esercizio dei poteri discrezional-valutativi

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Dup: respinta la proposta di proroga del termine dell’Anci

Con la Nota 19 luglio 2016, pubblicata sul proprio sito istituzionale, l’Ifel informa che si è svolta una riunione tecnica

Organo straordinario di liquidazione: Fondo di cassa da trasferire

Nella Delibera n. 134 del 29 maggio 2017 della Corte dei conti Molise, viene chiesto se, ai fini della determinazione

Applicazione dell’art. 33, comma 3-bis, del “Codice dei Contratti pubblici” ai Servizi di accertamento e riscossione delle entrate degli Enti Locali

Con il Comunicato 22 dicembre 2015, il Presidente dell’Anac rende noto che l’Associazione nazionale Aziende concessionarie Servizi entrate Enti Locali