Convenzione di segreteria tra Comuni: via libera all’attribuzione dei diritti di rogito al Segretario preposto  

Convenzione di segreteria tra Comuni: via libera all’attribuzione dei diritti di rogito al Segretario preposto   

Nella Delibera n. 275 del 29 ottobre 2014 della Corte dei conti Lombardia, pubblicata oggi sul sito istituzionale, un Sindaco ha formulato una richiesta di parere avente ad oggetto l’attribuzione dei diritti di rogito al Segretario comunale, materia recentemente novellata dal Legislatore. Il Comune in questione, privo di Dirigenti, è convenzionato per la gestione della Segreteria con 2 Comuni, anch’essi privi di Dirigenti. La Sezione osserva l’art. 10 del Dl. n. 90/14, convertito con Legge n. 114/14,e conclude che, alla luce della formulazione letterale dell’art. 10, comma 2-bis, si deve ritenere che, nel caso di Convenzione di segreteria fra Comuni tutti privi di personale con qualifica dirigenziale, sia possibile attribuire quota dei diritti di rogito, a prescindere dalla fascia professionale in cui è inquadrato, in concreto, il Segretario preposto.


Tags assigned to this article:
convenzionesegretari

Related Articles

Salario accessorio del personale: tetto di spesa complessivo

Nella Delibera n. 54 del 21 febbraio 2018 della Corte dei conti Lombardia, un Sindaco ha chiesto un parere sull’interpretazione

Competenza Giunta comunale nei Comuni siciliani: fissazione delle aliquote tributarie

Nell’Ordinanza n. 7188 del 15 marzo 2021 della Corte di Cassazione, la Suprema Corte rileva che, ai sensi dell’art. 42, comma

Entrate tributarie: lo “split payment” porta nelle casse oltre 700 milioni di Euro in più nel I semestre 2015 rispetto al 2014

Aumentano di 747 milioni di Euro (+1,5%), rispetto al 2014, le entrate dell’Iva nel I semestre 2015. Lo si apprende