“Coronavirus”: rinviate alcune scadenze dichiarative, tra cui la “CU 2020”, che slitta al 31 marzo 2020

“Coronavirus”: rinviate alcune scadenze dichiarative, tra cui la “CU 2020”, che slitta al 31 marzo 2020

L’Agenzia delle Entrate, con il Comunicato-stampa 2 marzo 2020, ha reso noto che, a seguito dell’emanazione del Dl. n. 9/2020, pubblicato sulla G.U. n. 53 del 2 marzo 2020, sono stati prorogati i termini di alcune scadenze fiscali in tutto il territorio nazionale.

Slitta dal 7 al 31 marzo 2020 il termine entro cui i sostituti di imposta devono trasmettere la “Certificazione Unica” e dal 28 febbraio al 31 marzo quello entro cui gli Enti terzi devono inviare i dati utili per la “Dichiarazione precompilata”.

È prorogato al 5 maggio 2020 – dalla precedente data del 15 aprile 2020 – il giorno in cui sarà disponibile per i contribuenti la “Dichiarazione precompilata” sul Portale dell’Agenzia.

Infine, passa dal 23 luglio 2020 al 30 settembre 2020 la scadenza per l’invio del “730 precompilato”.


Related Articles

Ici: i termini per la presentazione dell’istanza di rimborso

Nell’Ordinanza n. 12686 del 13 maggio 2019 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità rilevano che il comma 164,

Rilevazione partecipazioni P.A. e loro rappresentanti presso Organi di governo di Società ed Enti: i compiti dei Revisori degli Enti territoriali

In tema di informazioni relative agli Organismi partecipati, (anche) le Amministrazioni pubbliche locali – ai sensi e per gli effetti

Trasferimenti Enti Locali: Cassa Depositi e Prestiti comunica il via all’anticipazione dei pagamenti della P.A. per il 2020

È disponibile dal 17 febbraio 2020 la nuova anticipazione di liquidità per il 2020 di Cassa Depositi e Prestiti Spa

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.