Corte dei conti ed Istat: siglato un Protocollo d’intesa per lo scambio di informazioni finalizzato all’attività statistica e di ricerca scientifica

Corte dei conti ed Istat: siglato un Protocollo d’intesa per lo scambio di informazioni finalizzato all’attività statistica e di ricerca scientifica

Con il Comunicato-stampa 1° febbraio 2019, la Corte dei conti ha reso nota l’avvenuta sottoscrizione, lo scorso 31 gennaio 2019, di un Protocollo d’intesa tra Corte dei conti e Istat avente ad oggetto la collaborazione e l’interscambio di informazioni finalizzati all’attività statistica e di ricerca scientifica.

L’Accordo consolida ed estende forme di collaborazione che, da lungo tempo, vedono i 2 Istituti impegnati, congiuntamente, nell’analisi dell’andamento della situazione economico-finanziaria e delle procedure di valutazione della qualità dei dati statistici e dei conti pubblici.

Nello specifico, con il Protocollo la Corte dei conti e l’Istat, nell’ambito delle rispettive competenze tecniche e istituzionali, consolidano la collaborazione finalizzata al collegamento dei propri Sistemi informativi per lo scambio automatizzato delle informazioni contenute negli archivi e si impegnano a realizzare progetti di ricerca riguardanti problematiche di comune interesse. Gli obiettivi di questo Accordo sono di rilevante importanza nel contesto attuale, segnato dai riflessi dell’emergenza finanziaria e dall’esigenza di offrire, anche in sede europea, solidi elementi per le verifiche sull’attendibilità e la veridicità dei conti delle Amministrazioni pubbliche. Infatti, la crescente attenzione alla qualità dei dati e all’adeguatezza dei Sistemi informativi ha indotto le Autorità europee a richiedere un maggior coinvolgimento degli Organismi nazionali di controllo nella verifica della rispondenza alla normativa contabile dei documenti di bilancio delle Pubbliche Amministrazioni.


Related Articles

Processo tributario: sospensione per pregiudizialità

Nell’Ordinanza n. 999 del 20 gennaio 2016 della Corte di Cassazione, i Giudici rilevano che, in tema di contenzioso tributario,

Lavori pubblici: l’obbligo di indicazione del costo per la sicurezza riguarda solo le procedure relative agli appalti di servizi e forniture

Nella Sentenza 12288 del 5 dicembre 2014 del Tar Lazio, i Giudici statuiscono che l’obbligo di indicazione, in sede di

Diritti di rogito: non spettano se il Segretario è equiparato ad un Dirigente

Nella Delibera n. 153 del 23 luglio 2015 della Corte dei conti Puglia, si prendono in esame i diritti di

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.