Costi della manodopera: modifica in corso di gara ed in sede di verifica dell’anomalia

Costi della manodopera: modifica in corso di gara ed in sede di verifica dell’anomalia

Nella Sentenza n. 2485 del 22 novembre 2019 del Tar Lombardia, i Giudici chiariscono che la modifica dei costi della manodopera, effettuata in corso di gara ed in sede di verifica dell’anomalia, comporta un’inammissibile rettifica di un elemento costitutivo essenziale dell’offerta economica. Se è infatti pur vero che l’offerta può essere modificata in taluni suoi elementi – essendo ammissibile che, a fronte di determinate voci di prezzo giudicate eccessivamente basse e dunque inattendibili, l’Impresa dimostri che, per converso, altre voci sono state inizialmente sopravvalutate e che in relazione alle stesse è in grado di conseguire un concreto, effettivo, documentato e credibile risparmio, che compensa il maggior costo – resta tuttavia fermo il Principio per cui la stessa, una volta presentata, non è suscettibile di modificazione, pena la violazione della par condicio tra i concorrenti.


Related Articles

Tarsu: classificazione operata dall’Ente accertatore riguardo a Poste Italiane Spa

La Suprema Corte, con la Sentenza n. 13153 dell’11 giugno 2014, statuisce che, in materia Tarsu, la nozione di “ufficio

“Fondo di solidarietà comunale”: erogata una nuova quota che porta all’89% del totale

Con il Comunicato 9 novembre 2016, il Ministero dell’Interno – Direzione centrale della Finanza locale, ha reso noto che il

Credito d’imposta sulle commissioni per transazioni effettuate con mezzi elettronici: emanato il Provvedimento attuativo

L’Agenzia delle Entrate ha emanato il Provvedimento n. 181301/2020 del 29 aprile 2020, attuativo dell’art. 22 del Dl. n. 124/2019,

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.