Costi della manodopera: modifica in corso di gara ed in sede di verifica dell’anomalia

Costi della manodopera: modifica in corso di gara ed in sede di verifica dell’anomalia

Nella Sentenza n. 2485 del 22 novembre 2019 del Tar Lombardia, i Giudici chiariscono che la modifica dei costi della manodopera, effettuata in corso di gara ed in sede di verifica dell’anomalia, comporta un’inammissibile rettifica di un elemento costitutivo essenziale dell’offerta economica. Se è infatti pur vero che l’offerta può essere modificata in taluni suoi elementi – essendo ammissibile che, a fronte di determinate voci di prezzo giudicate eccessivamente basse e dunque inattendibili, l’Impresa dimostri che, per converso, altre voci sono state inizialmente sopravvalutate e che in relazione alle stesse è in grado di conseguire un concreto, effettivo, documentato e credibile risparmio, che compensa il maggior costo – resta tuttavia fermo il Principio per cui la stessa, una volta presentata, non è suscettibile di modificazione, pena la violazione della par condicio tra i concorrenti.


Related Articles

Cognizione del Giudice ordinario: canone da corrispondere per la concessione delle aree necessarie alla realizzazione dell’impianto eolico

Nella Sentenza n. 3352 del 18 marzo 2020 del Tar Lazio, una Impresa concessionaria ha chiesto l’accertamento del termine di

Gestione finanziaria delle Regioni: la Relazione della Corte dei conti sull’esercizio 2015

Con la Delibera n. 17 del 28 giugno 2017, la Sezione Autonomie della Corte dei conti ha tracciato il quadro

Corte dei conti: dati finanziari della gestione 2019 dell’Istat

  Nella Determinazione n. 12 del 4 febbraio 2021 la Corte dei conti, Sezione del controllo sugli Enti, approva la

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.