“Covid-19”: Dl. di prossima adozione con nuove misure economiche e sociali

“Covid-19”: Dl. di prossima adozione con nuove misure economiche e sociali

E’ prossimo all’emanazione l’annunciato e urgente Provvedimento con ulteriori disposizioni per contrastare l’emergenza epidemiologica da “Covid-19”, misure principalmente di contenimento degli effetti negativi che esso sta producendo sul tessuto socio-economico nazionale, che dovrebbe vedere la luce durante il Consiglio dei Ministri convocato per lunedì 16 marzo 2020, ore 10.

Il previsto Decreto dovrebbe prevedere, tra le altre, la sospensione e la proroga di numerosi termini, relativi, tra gli altri, alla presentazione delle Dichiarazione dei redditi, ai versamenti dei carichi affidati all’Agente della riscossione, alla rimessione in termini per adempienti e versamenti verso la P.A., ai pagamenti delle utenze, al pagamento dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l’assicurazione obbligatoria, al pagamento delle rate dei mutui agevolati Invitalia, ai versamenti assicurativi e ai versamenti alle Cciaa, ai versamenti per ritenute e dei contributi per il settore turistico-alberghiero.

Sono sospesi, al fine di consentire la piena utilizzazione del personale della Polizia di Stato, anche i termini per la conclusione dei procedimenti amministrativi relativi al rilascio delle autorizzazioni, e i termini per la presentazione della richiesta di primo rilascio e del rinnovo del permesso di soggiorno agli stranieri entrati in Italia.

Con riferimento ai Comuni di cui all’Allegato 1 al Dpcm. 1° marzo 2020 (“prima zona rossa allargata”) e per i Comuni che saranno individuati con successivi Provvedimenti (probabilmente l’intero territorio nazionale):

– sono rinviate d’ufficio le udienze dei procedimenti civili pendenti presso gli Uffici giudiziari dei circondari dei Tribunali cui appartengono, con alcune eccezioni;

  • negli Istituti penitenziari e negli istituti penali per minorenni i colloqui con i congiunti sono svolti a distanza,
  • sono rinviate d’ufficio le udienze relative ai processi presso le Sezioni giurisdizionali della Corte dei conti e presso le relative Procure,
  • sono sospesi i termini per il compimento di qualsiasi atto processuale nei procedimenti pendenti presso gli Organi della giustizia amministrativa.

È prorogata la validità delle tessere sanitarie.

Numerose si annunciano le misure in materia di lavoro, che dovrebbero riguardare per il momento i Comuni individuati nell’Allegato n. 1 al Dpcm. 1° marzo 2020:

– norme speciali in materia di trattamento ordinario di integrazione salariale e assegno ordinario per sospensione o riduzione dell’attività lavorativa,

– riconoscimento del trattamento ordinario di integrazione salariale per le Aziende che si trovano già in Cassa integrazione straordinaria,

– riconoscimento della Cassa integrazione salariale in deroga, con esclusione dei datori di lavoro domestici,

– indennità per i lavoratori autonomi.

La Cassa integrazione in deroga è prevista, per adesso, anche per i restanti Comuni di Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna, con esclusione dei datori di lavoro domestici.

Per lo svolgimento del lavoro agile da parte dei dipendenti delle Pubbliche Amministrazioni e degli Organismi di diritto pubblico sono previste agevolazioni procedurali per l’acquisto di personal computer portatili e tablet.

In materia di “Pubblico Impiego”, il periodo trascorso in malattia o in quarantena con sorveglianza attiva, o in permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva, dai dipendenti delle amministrazioni di cui all’art. 1, comma 2, del Dlgs. n. 165/2001, è equiparato al periodo di ricovero ospedaliero.

Fuori dai suddetti casi soggettivi, i periodi di assenza dal servizio dei dipendenti delle Amministrazioni di cui all’art. 1, comma 2, del Dlgs. n. 165/2001, imposti dai provvedimenti di contenimento del fenomeno epidemiologico da “Covid-19”, costituiscono servizio prestato a tutti gli effetti di legge. L’Amministrazione interessata non corrisponde l’indennità sostitutiva di mensa.

Sono poi dettate misure speciali per garantire la profilassi e la funzionalità straordinaria del personale delle Forze di polizia, delle Forze armate e del Corpo nazionale dei Vigili del fuoco.

Le Regioni, per il reperimento straordinario di personale medico e infermieristico, possono conferire incarichi di lavoro autonomo anche a personale medico e a personale infermieristico, collocato in quiescenza.

Sono anche previste misure di sostegno ai cittadini e alle imprese e riguardano:

  • la concessione a titolo gratuito della garanzia del Fondo Pmi,
  • l’estensione del “Fondo di solidarietà” per i mutui per l’acquisto della prima casa,
  • il rimborso, per il momento con riferimento ai soggetti interessati da disposizioni per il “Covid-19”, dei titoli di viaggio e dei pacchetti turistici per sopravvenuta impossibilità della prestazione dovuta in relazione ai contratti di trasporto aereo, ferroviario, marittimo, nelle acque interne o terrestre,
  • la Carta della famiglia che per l’anno 2020 sarà destinata alle famiglie con almeno un figlio a carico.

E’ prevista la conservazione della validità dell’anno scolastico 2019-2020 anche qualora non sia possibile effettuare almeno 200 giorni di lezione a seguito delle misure di contenimento del “Covid-19”.

Alle Imprese agricole, per il momento per quelle ubicate nei Comuni individuati nell’Allegato n. 1 al Dpcm. 1° marzo 2020, che abbiano subito danni diretti o indiretti, sono concessi mutui a tasso zero, della durata non superiore a 15, finalizzati alla estinzione dei debiti bancari, in capo alle stesse, in essere al 31 gennaio 2020.

Sono previste disposizioni finalizzate a facilitare l’acquisizione di dispositivi di protezione e medicali da parte del Dipartimento della protezione civile.

A seguito dell’adozione delle misure statali di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da “Covid-19”, a fini di coordinamento nazionale, non possono essere adottate e, ove adottate sono inefficaci, le Ordinanze sindacali contingibili e urgenti dirette a fronteggiare l’emergenza predetta.

Per il commento dettagliato del Decreto attendiamo l’approvazione della versione finale, rimandando l’intervento al prossimo numero della Rivista.


Related Articles

Opere pubbliche: approvato il certificato per l’assegnazione del contributo ai Comuni per l’anno 2019

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 104 del 6 maggio 2019 il Decreto ministeriale 18 aprile 2019, rubricato “Approvazione del

Edilizia scolastica: al via i finanziamenti a tasso agevolato del “Fondo Kyoto” per l’efficientamento energetico nelle scuole

  E’ aperta dal 25 giugno 2015 la possibilità per gli Enti Locali di contrarre dei mutui a tasso agevolato

Imposta sulla pubblicità: le insegne ubicate in luoghi diversi dalla sede o di dimensioni superioria 5 mq vi sono soggette

Nella Sentenza n. 2917 del 13 febbraio 2015 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità hanno statuito che, in

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.