“Covid-19”: dopo un confronto serrato con le Regioni, emanato il Dpcm. con le regole in vigore da lunedì 18 maggio

“Covid-19”: dopo un confronto serrato con le Regioni, emanato il Dpcm. con le regole in vigore da lunedì 18 maggio

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 126 del 17 maggio 2020, il testo del Dpcm. 17 maggio 2020, contenente, sia le misure anti “Covid-19” che entreranno in vigore dal 18 maggio 2020, sia tutta una serie di disposizioni rivolte ai vari Settori e di cui tener conto anche dal mese di giugno, in vista dell’estate.

Il Decreto, attuativo del Dl. n. 19/2020 e del Dl. n. 33/2020 (vedi commento all’interno della presente Rivista), era stato annunciato come già definitivo “a reti unificate” dal Presidente Conte nella serata di sabato 16 maggio, ma è stato poi oggetto di revisione nella nottata tra sabato e domenica per poi “venire alla luce” soltanto nella serata di domenica 17 maggio, si compone di 11 articoli e di ben 17 Allegati tecnici, alcuni dei quali contenenti novità degli ultimi giorni, altri riportanti i Protocolli già condivisi tra Governo e Parti sociali per i vari Settori produttivi, commerciali, del trasporto, ecc.

Il Provvedimento, le cui disposizioni entrano in vigore dal 18 maggio e fino al 14 giugno 2020 e sono sostitutive di quelle inserite nel precedente Dpcm. 26 aprile 2020, contiene misure di contenimento del contagio a livello nazionale, nell’ambito delle attività produttive industriali e commerciali ed in materia di spostamenti, in Italia e da e per l’estero.

Molte delle disposizioni rimandano ai 17 citati Allegati tecnici, comprendenti, nell’ordine:

  • indicazioni per tutte le attività religiose, distinte in base ai vari culti (Allegati 1-7);
  • linee-guida per le attività sociali e ludico-ricreative da sviluppare in estate, rivolte a bambini ed adolescenti, con il ruolo attivo degli Enti Locali e delle Associazioni del “Terzo Settore” (Allegato 8);
  • linee-guida per la ripresa delle attività spettacolistiche e cinematografiche (Allegato 9);
  • criteri per i Protocolli di Settore elaborati dal Comitato tecnico scientifico il 15 maggio 2020 (Allegato 10);
  • misure per gli esercizi commerciali (Allegato 11);
  • il Protocollo condiviso tra Governo e Parti sociali per la prevenzione e contenimento del “Covid-19” nei luoghi di lavoro (Allegato 12);
  • il Protocollo condiviso per la prevenzione e contenimento del “Covid-19” nei cantieri (Allegato 13);
  • il Protocollo condiviso per la prevenzione e contenimento del “Covid-19” nel Settore del Trasporto e della Logistica (Allegato 14);
  • linee-guida per il contenimento del “Covid-19” in materia di Trasporto pubblico (Allegato 15);
  • il riepilogo di tutte le ormai note misure igienico-sanitarie (Allegato 16);
  • infine, le schede tecniche diffuse il 16 maggio 2020 dopo l’Intesa in Conferenza delle Regioni e delle Province autonome sulle “Linee di indirizzo per la riapertura delle attività economiche, produttive e ricreative” (Allegato 17).


Related Articles

Contabilità economico-patrimoniale: per i Comuni sotto i 5.000 abitanti si va verso il rinvio al 2021

Con Nota 9 maggio 2019, pubblicata sul proprio sito istituzionale, l’Ifel (Istituto per la Finanza e l’Economia locale), ha reso

Cessione di area Pip da parte di un Comune nell’ambito del “Piano di valorizzazione”: l’esenzione da Imposte indirette riguarda anche l’Iva?

Il testo del quesito: “Il nostro Comune sta procedendo alla cessione di un lotto di area produttiva ad una Società

Razionalizzazione acquisti P.A.: siglati Protocolli d’intesa tra Mef, Anac e Consip per la verifica dell’attuazione del Programma

  Sono stati siglati il 5 maggio 2016 nella sede del Ministero dell’Economia e delle Finanze 2 Protocolli d’intesa in

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.