“Covid-19”: il 73,8% dei dipendenti pubblici sta lavorando in modalità “smartworking”

“Covid-19”: il 73,8% dei dipendenti pubblici sta lavorando in modalità “smartworking”

La rivoluzione delle abitudini private e professionali imposte dall’emergenza sanitaria in corso non ha lasciato indenne neanche la Pubblica Amministrazione che di fronte alla sfida dello “smart working”, resosi necessario dall’oggi al domani, sembra non essersi fatta trovare impreparata.

Questa almeno la sensazione che si ha guardando ai dati diffusi dal Ministero per la Pubblica Amministrazione che, attraverso il Dipartimento della Funzione pubblica, ha attivato un monitoraggio sul lavoro agile e il telelavoro che indica che, mediamente, il 73,8% del personale impiegato nelle P.A. italiane sta lavorando in una di queste 2 modalità.

Molto ampia la forbice tra alcune Regioni: ai 2 poli opposti l’Abruzzo, con vede il 100% dei dipendenti in modalità “lavoro agile”, e la Calabria, dove tale percentuale si ferma al 46%.

Qui il dettaglio Regione per Regione, aggiornato al 21 aprile 2020:

# Regioni Lavoro agile Telelavoro Totale Personale
1 Abruzzo 1415 1415 100%
2 Basilicata 711 1253 56,7%
3 Provincia autonoma di Bolzano 2800 3845 72,8%
4 Calabria 944 2050 46%
5 Campania 2883 4118 70%
6 Emilia Romagna 2235 461 3420 78,8%
7 Friuli Venezia Giulia 2140 34 3680 59,1%
8 Lazio 4340 4493 96,6%
9 Liguria 1010 1281 78,8%
10 Lombardia 2886 101 3034 98,4%
11 Marche 1726 10 2079 83,5%
12 Molise 395 622 63,5%
13 Piemonte 1973 305 2954 77,1%
14 Puglia 2291 2934 78,1%
15 Sardegna 2005 2547 78,7%
16 Sicilia 7800 13000 60%
17 Toscana 2870 352 3412 94,4%
18 Provincia Autonoma di Trento 3305 3487 94,8%
19 Umbria 680 1106 61,5%
20 Valle d’Aosta 1527 23 2450 63,3%
21 Veneto 1428  – 2749 51,9%

I dati relativi al personale in modalità lavoro agile sono conteggiati al netto dei dipendenti collocati in ferie o che usufruiscono di permessi ai sensi della normativa vigente.

Numeri ancora in divenire – si legge nella Nota diramata dal Ministero – tuttavia molto incoraggianti, perché danno conto dell’enorme sforzo profuso dalla macchina dello Stato per rispondere alle sfide imposte dall’emergenza sanitaria, costruendo al tempo stesso la P.A. che avremo nel futuro


Related Articles

Trasferimento ad un Ente Locale delle funzioni e del personale assunto tramite concorso pubblico da un Consorzio: limiti e vincoli

Nella Delibera n. 131 dell’8 novembre 2016 della Corte dei conti Sardegna, la richiesta di parere riguarda l’applicabilità dei vari

Ici: requisiti esenzione attività sanitarie e assistenziali

Nella Sentenza n. 6711 del 2 aprile 2015 della Corte di Cassazione, un Comune ha notificato ad una Fondazione avvisi

Controlli interni esercizio 2017: Linee-guida della Corte dei conti per le Relazioni annuali di Sindaci e Presidenti Province

La Corte dei conti, Sezione delle Autonomie, con la Deliberazione n. 14/SezAut/2018/Inprdel 21 giugno 2018, ha approvato le Linee-guida annuali

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.