“Covid-19”: l’Inail illustra le misure di contenimento e prevenzione nei luoghi di lavoro da adottare nel corso della “Fase 2”

“Covid-19”: l’Inail illustra le misure di contenimento e prevenzione nei luoghi di lavoro da adottare nel corso della “Fase 2”

E’ stato pubblicato il 23 aprile 2020 sul sito istituzionale dell’Inail il Documento tecnico sulla possibile rimodulazione delle misure di contenimento del contagio da ‘Sars-CoV-2’ nei luoghi di lavoro e strategie di prevenzione”. 

Approvato dal Comitato tecnico scientifico istituito presso la Protezione civile, il testo contiene una serie di indicazioni mirate ad affrontare la cosiddetta “Fase 2”, vale a dire la graduale ripresa delle attività produttive, durante la quale dovranno ovviamente essere garantiti adeguati livelli di tutela della salute per tutta la popolazione.

La pubblicazione è composta da 2 parti: la prima illustra una metodologia innovativa di valutazione integrata del rischio che tiene in considerazione il rischio di venire a contatto con fonti di contagio in occasione di lavoro, di prossimità connessa ai processi lavorativi, nonché l’impatto connesso al rischio di aggregazione sociale anche verso “terzi”. La seconda è invece incentrata sull’adozione di misure organizzative, di prevenzione e protezione, nonché di lotta all’insorgenza di focolai epidemici, anche in considerazione delle previsioni di cui al “Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro”, stipulato tra Governo e Parti sociali il 14 marzo 2020.

L’adozione di misure graduali ed adeguate attraverso un nuovo modello organizzativo di prevenzione partecipato, consentirà – si legge nel Documento – in presenza di indicatori epidemiologici compatibili, il ritorno progressivo al lavoro, garantendo adeguati livelli di tutela della salute e sicurezza di tutti i lavoratori, nonché della popolazione”.


Related Articles

Spese relative al Referendum: i Comuni devono inviare i Prospetti alle Prefetture

Con il Comunicato 24 marzo 2020, il Dipartimento per la Finanza locale informa che diversi Comuni stanno inviando direttamente al

Avviso di recupero crediti d’imposta illegittimamente compensati: per la Cassazione sono impugnabili

La Corte di Cassazione, con la Sentenza n. 9420 del 30 aprile 2014, ha chiarito che, in materia di contenzioso

Anticipazione di Tesoreria

Nella Delibera n. 109 del 2 luglio 2021 della Corte dei conti Emilia Romagna, la Sezione chiarisce che la circostanza

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.