“Covid-19”: no all’invio al Ministero della Salute delle Ordinanze sindacali con cui vengono disposte le quarantene

“Covid-19”: no all’invio al Ministero della Salute delle Ordinanze sindacali con cui vengono disposte le quarantene

Stop agli invii al Ministero della Salute delle Ordinanze sindacali di attivazione di isolamento contumaciale. E’ quanto richiesto dal Dicastero stesso con una Nota datata 18 settembre 2020 e indirizzata al Presidente dell’Anci.

Il Ministero ha ricordato che, come stabilito dalla riforma del Titolo V della Costituzione, intervenuta con la Legge n. 3/2001, è competenza esclusiva dello Stato definire i Principi fondamentali del Sistema sanitario e stabilire norme e comportamenti in materia di profilassi internazionale, mentre è competenza delle Regioni attuare i Principi dettati dallo Stato ed organizzare la sanità sul territorio.

E’ vero che le linee di indirizzo e le regole per cercare di contenere la diffusione del “Covid-19”, configurandosi in materia di profilassi internazionale e Principi di sanità pubblica, rientrano tra le competenze dello Stato e vengono pertanto dettati dal Ministero della Salute, ma gli stessi sono organizzati ed eseguiti dalle Autorità sanitarie locali.

Il Ministero della Salute – si legge – non copre alcun ruolo nell’emanazione e attuazione delle singole Ordinanze sindacali; si invitano pertanto le Signorie Vostre a non inviare le suddette Ordinanze a questo Dicastero. Si sottolinea infine che nelle stesse vi sono dati personali sensibili e che il diffondere tali dati può contravvenire la legge sulla diffusione di dati personali”.


Related Articles

Memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri: diffuse le modifiche alle disposizioni attuative

L’Agenzia delle Entrate, con il Provvedimento 18 aprile 2020, ha rivisto le disposizioni normative introdotte dal Provvedimento n. 182017/2016, in

“Gestioni dipendenti pubblici”: esteso a tutte le P.A. il nuovo processo di liquidazione delle pensioni

La sperimentazione era stata avviata con la Circolare Inps n. 110 del 28 maggio 2015. Adesso il nuovo processo di

Imposta di pubblicità: applicabilità ai distributori automatici nelle stazioni ferroviarie

Corte di Cassazione, Sentenza n. 13023 del 24 giugno 2015 Un Concessionario affidatario del “Servizio di accertamento, liquidazione e riscossione

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.