“Cu 2017”: per gli autonomi possibile l’invio entro i termini previsti per il Modello 770 come per il 2016

“Cu 2017”: per gli autonomi possibile l’invio entro i termini previsti per il Modello 770 come per il 2016

Nessuna sanzione per le “Certificazioni uniche” (Cu) trasmesse dopo il termine del 7 marzo 2017, a meno che non contengano dati destinati a confluire nella “Dichiarazione precompilata” come redditi esenti o non dichiarabili con il Modello “730”.

A precisarlo, con un Comunicato diramato il 3 marzo 2017, è stata l’Agenzia delle Entrate.

La trasmissione delle “Certificazioni uniche” che non contengono dati da utilizzare per la “Dichiarazione precompilata” può dunque avvenire anche oltre il 7 marzo senza il rischio di incorrere in sanzioni, purché entro il termine di presentazione dei Quadri riepilogativi (“ST”, “SV”, “SX”, “SY”) del Modello “770”.

La scelta – ancora una volta comunicata ufficialmente soltanto a pochi giorni dalla scadenza del 7 marzo 2017, quando molti operatori hanno di fatto già predisposto le “CU” – si colloca sulla scia di quanto stabilito già negli anni passati dall’Amministrazione finanziaria, dapprima con la Circolare n. 6/E del 2015 e poi con la Circolare n. 12/E del 2016.


Related Articles

Iva: l’onere monetario aggiuntivo previsto in caso di pagamento di prestazioni mediche in contanti è da considerarsi accessorio

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 268 del 25 agosto 2020, ha fornito chiarimenti in ordine

“Ambiente urbano”: diffusi i nuovi dati Istat su “Eco management” e mobilità urbana nei Comuni capoluogo e nelle Città metropolitane

“Dati ambientali nelle Città” è la rilevazione statistica effettuata annualmente dall’Istat basata sulla raccolta di dati, analisi, studi e confronti

Condanna dell’Avvocato di un Comune per non aver espresso parere negativo contro la decisione di opposizione ad un Decreto ingiuntivo

Corte dei conti, Sezione Prima Giurisdizionale Centrale d’Appello, Sentenza n. 27 dell’11 febbraio 2019 Oggetto: Condanna dell’Avvocato di un Comune