Cultura Crea: al via il bando con risorse per imprese dell’industria culturale e turistica

Cultura Crea: al via il bando con risorse per imprese dell’industria culturale e turistica

Titolo bando: Cultura Crea

Tipo fondo: Programma Operativo Nazionale Cultura e Sviluppo 2014-2020

Beneficiari: startup, Pmi già esistenti e imprese del Terzo settore in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia

Tipo finanziamento Nuove imprese dell’industria culturale: copertura fino al 40% delle spese, cui può aggiungersi un contributo a fondo perduto, sempre fino al 40% dei costi. Imprese dell’industria culturale e turistica: finanziamento agevolato senza interessi – pari al 60% delle spese ammissibili – e contributo a fondo perduto fino al 20% dei costi. Terzo settore nell’industria culturale: Ammessi programmi di investimento fino a 400.000 Euro, agevolabili con contributi a fondo perduto fino all’80% delle spese

Risorse complessive: 107 milioni di Euro

Budget del progetto: massimo 400.000 Euro

Apertura bando: ore 12.00 del 15 settembre 2016

Scadenza: N.D.

Descrizione sintetica:Il bando si suddivide in tre linee: la prima, con un budget di 41,7 milioni di Euro, diretta alla creazione di nuove imprese dell’industria culturale e creativa che promuovano l’innovazione e lo sviluppo tecnologico; la seconda, da 37,8 milioni di Euro, per lo sviluppo delle imprese dell’industria culturale, turistica e manifatturiera già esistenti; l’ultima, da 27,4 milioni di Euro, per il sostegno alle imprese del terzo settore attive nell’industria culturale, turistica e manifatturiera. Il sistema di incentivi si rivolge quindi sia ad aspiranti imprenditori, che alle Pmi e alle imprese no profit in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. Il Pon Cultura, infatti, è riservato esclusivamente alle Regioni meno sviluppate, cui destina complessivamente 490 milioni e 933.334 euro, di cui 368,2 milioni a valere sul Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr) e oltre 122,7 milioni di cofinanziamento nazionale. Il tema dell’attivazione dei potenziali territoriali di sviluppo legati alla cultura, in particolare attraverso la promozione dell’imprenditorialità, è al centro del secondo Asse del Pon Cultura, mentre il primo è dedicato al rafforzamento delle dotazioni culturali e il terzo all’assistenza tecnica.

Note:

Link bando: http://www.invitalia.it/site/new/home/cosa-facciamo/creiamo-nuove-aziende/cultura-crea/presenta-la-domanda.html


Related Articles

“Spesometro 2015” degli Enti Locali: le cose da ricordare in vista delle scadenze del 10 o 22 aprile prossimi

Con l’approssimarsi delle scadenze del 10 e 22 aprile 2015, date entro le quali anche gli Enti Locali saranno chiamati

“E-fatture” e tutela della privacy: nelle fatture emesse alle Assicurazioni per rimborso spese sanitarie persone identificabili mediante codici

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 307 del 24 luglio 2019, ha chiarito che, per Società

Responsabilità amministrativa: condanna di un Sindaco per anomala concessione della gestione di un impianto sportivo

Corte dei conti – Sezione seconda giurisdizionale centrale d’appello – Sentenze n. 533 del 5 settembre 2014 Oggetto Condanna di