“Ddl. Bilancio 2021-2023”: il testo incassa l’approvazione definitiva del Consiglio dei Ministri

“Ddl. Bilancio 2021-2023”: il testo incassa l’approvazione definitiva del Consiglio dei Ministri

Al via l’esame del Parlamento

Facendo seguito alla Deliberazione 18 ottobre 2020, il Consigli dei Ministri, riunitosi il 16 novembre 2020 a Palazzo Chigi sotto la presidenza del Premier Giuseppe Conte, ha definitivamente approvato il Disegno di legge recante “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2021 e bilancio pluriennale per il triennio 2021-2023”.

Si tratta di una Manovra che vale, ad oggi, 38 miliardi di Euro ma, come evidenziato dal Ministro dell’Economia e delle Finanze, Roberto Gualtieri, è molto probabile che uno scostamento di bilancio apra la strada per potenziarla e finanziare misure aggiuntive. Ciò allo scopo di rispondere alle sopravvenute esigenze legate all’intensità della seconda ondata della pandemia. 

L’impianto complessivo del Provvedimento, stando a quanto riferito da Palazzo Chigi attraverso il Comunicato-stampa relativo al Consiglio dei Ministri n. 76, è rimasto inviato dal punto di vista finanziario.

Il testo licenziato ieri conta un totale di 228 articoli, incardinati sotto le seguenti voci:

Sezione I

Parte I

Titolo I – Risultati differenziali del bilancio dello Stato

Titolo II – Riduzione della pressione fiscale e contributiva

Titolo III – Crescita e investimenti

Titolo IV – Sud e Coesione territoriale

Titolo V – Liquidità e ricapitalizzazione Imprese

Titolo VI – Lavoro, Famiglia e Politiche sociali

Titolo VII – Sanità

Titolo VIII – Scuola, Università e Ricerca

Titolo IX – Cultura, Turismo, Informazione e Innovazione

Titolo X – Misure per la partecipazione dell’Italia all’Unione europea e ad organismi internazionali

Titolo XI – Misure in materia di trasporti e ambiente

Capo I – Misure in materia di infrastrutture, trasporti e mobilità sostenibile

Capo II – Misure per la tutela dell’ambiente

Titolo XII – Regioni ed Enti Locali

Titolo XIV – Pubblica Amministrazione e lavoro pubblico

Titolo XV – Norme per l’attuazione del “Piano nazionale di Ripresa e Resilienza

Parte II

Disposizioni in materia di entrate

Titolo I – Misure di contrasto all’evasione fiscale

Titolo II – Rimodulazione misure fiscali a tutela dell’ambiente e della salute pubblica

Titolo III – Disposizioni in materia di riscossione

Titolo IV – Ulteriori disposizioni in materia di entrate

Titolo V – Disposizioni in materia di Agenzia delle dogane

Parte III

Fondi

Sezione II

Approvazione degli stati di previsione

Le misure, come si può vedere dall’Elenco di cui sopra, sono molto eterogenee e trasversali e, seppure accomunate dall’obiettivo di rilanciare la crescita economica nel difficile contesto emergenziale che il Paese sta attraversando, spaziano dalla Sanità alla Scuola, dal mondo della Ricerca a quello della Cultura e del Turismo, dalla Sicurezza ai Trasporti, dal Lavoro pubblico a quello privato. E ancora, dall’Innovazione alle misure dedicate alle Famiglie e al “Terzo Settore”.

Tra le numerose novità si segnalano:

  • gli sgravi sulle assunzioni di giovani e donne;
  • le misure per il sostegno all’imprenditoria femminile;
  • la proroga del blocco dei licenziamenti e della Cassa integrazione Covid;
  • l’istituzione di un “Fondo pluriennale” da 50 miliardi di Euro per rilanciare gli investimenti pubblici;
  • la proroga del credito di imposta Ricerca e Sviluppo;
  • l’istituzione di un “Fondo” per l’acquisto dei vaccini.

E’ attesa, nelle prossime settimane, anche l’emanazione del “Decreto Ristori-ter” che, come i precedenti Provvedimenti, introdurrà misure a sostegno dei Lavoratori, delle Famiglie e delle Imprese colpiti dalle nuove restrizioni anti-contagio.


Related Articles

Imu: esclusa la possibilità di annullare in autotutela l’accertamento definitivo in mancanza di un interesse di rilevanza generale

Nell’Ordinanza n. 4933 del 20 febbraio 2019 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità hanno trattato l’argomento dell’annullamento in

“Covid-19”: il Governo proroga al 15 ottobre 2020 lo stato di emergenza

In occasione del Consiglio dei Ministri n. 59 del 29 luglio 2020, su proposta del Presidente Giuseppe Conte, è stata

Rifiuti Covid, il Garante ai Comuni: tutelare la privacy dei contagiati

Tra le problematiche derivanti dal perdurare della situazione sanitaria collegata alla diffusione del Covid – 19 vi è quella della

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.