“Ddl. Sicurezza”: Alfano, “più poteri agli Enti Locali e alle forze di Polizia”

“Ddl. Sicurezza”: Alfano, “più poteri agli Enti Locali e alle forze di Polizia”

Maggiore potere agli Enti Locali ed alle Forze di Polizia e rivalutazione del potere di ordinanza ai Sindaci: queste le “linee guida” attorno alle quali il Governo sta costruendo l’impianto del Ddl. sulla Sicurezza urbana, stando a quanto annunciato dal Ministero dell’Interno con Comunicato 5 marzo 2015, emanato a conclusione di un incontro sul tema con una delegazione Anci.

Il Ministro Alfano ha dichiarato che, per rendere le Città più sicure, una delle chiavi sarà quella di “fare squadra con i Sindaci”. La Nota ministeriale parla inoltre di “norme più severe contro il degrado”, “Regolamenti di polizia urbana”, e “valorizzare i Comitati provinciali per l’ordine e la sicurezza pubblica, nei quali saranno coinvolti i Sindaci, per un maggior raccordo sul territorio”.

Il Ddl. individuerà – stando alle anticipazioni rilasciate dal Viminale – nuove fattispecie di reato che potrebbero riguardare fenomeni come “i writer, i parcheggiatori abusivi, contraffazione e abusivismo commerciale, racket dell’accattonaggio”.


Related Articles

Riforma P.A. e formazione dei dipendenti pubblici tra i punti chiave del Discorso programmatico del Presidente del Consiglio Mario Draghi

  La ripartenza economica del Paese e la ricostruzione degli equilibri socio-economici stravolti dalla pandemia passano anche per la formazione

Prevenzione del rischio sismico: ripartizione delle somme relative all’anno 2015

È stato pubblicato sulla G.U. n. 192 del 18 agosto 2016 il Decreto 21 giugno 2016 della Presidenza del Consiglio

Contrassegni auto disabili: il Ministro Delrio invita i Comuni a vigilare sull’adeguamento al modello europeo

Un periodo di 3 anni concesso per l’adeguamento e più di 4 mesi trascorsi dalla scadenza di quel termine. Nonostante