“Ddl. Stabilità 2016”: limiti ai compensi erogabili agli Amministratori, Dirigenti e dipendenti delle Società in controllo pubblico

“Ddl. Stabilità 2016”: limiti ai compensi erogabili agli Amministratori, Dirigenti e dipendenti delle Società in controllo pubblico

L’art. 1, commi da 383 a 387, del “Ddl. Stabilità 2016”, attualmente in discussione alla Camera, interviene sui limiti ai compensi erogabili agli Amministratori, Dirigenti e dipendenti delle Società in controllo pubblico.

L’art. 23-bis, del Dl. n. 201/11 disciplina il compenso massimo erogabile agli Amministratori e ai dipendenti delle Società in controllo pubblico.

Precisamente, la versione attualmente in vigore della summenzionata norma, al comma 1 disciplina il compenso massimo erogabile ai Consigli di amministrazione delle Società non quotate, direttamente controllate dal Mef ai sensi dell’art. 2359, comma 1, n. 1), del Codice civile, mentre i successi

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Urbact III”: aperto il bando per le buone pratiche di sviluppo urbano sostenibile

Titolo bando: “Urbact III”: bando per buone pratiche di sviluppo urbano sostenibile Tipo fondo:Cooperazione Territoriale Europea 2014-2020 Beneficiari: Enti locali

“Lavoro agile”: ambito di tutela riconosciuta al dipendente

L’Inail, con la Circolare n. 48/17, ha fornito chiarimenti sul cd. “lavoro agile” (smart working), con particolare riferimento agli obblighi

La “Legge di stabilità 2014” e i recenti orientamenti della Cassazione: le novità in materia di Società pubbliche locali

Il Legislatore, in materia di Società partecipate dagli Enti Locali, con la Legge 27 dicembre 2013, n. 147, recante “Disposizioni