Debiti P.A.: i chiarimenti della Ragioneria generale dello Stato sul calcolo dell’Indicatore di tempestività dei pagamenti

Debiti P.A.: i chiarimenti della Ragioneria generale dello Stato sul calcolo dell’Indicatore di tempestività dei pagamenti

Con la Circolare del 22 luglio 2015, n. 22, pubblicata sul proprio sito istituzionale il 28 luglio 2015, il Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato, ha fornito una serie di indicazioni e chiarimenti in merito al calcolo dell’Indicatore di tempestività dei pagamenti delle P.A., di cui all’art. 8, comma 3-bis, del Dl. n. 66/14, convertito con modificazioni dalla Legge n. 89/14 (c.d. “Decreto Irpef”).

La Circolare ministeriale chiarisce il metodo di calcolo e le esclusioni da considerare per il calcolo di tale Indicatore, fornendo inoltre specifiche sulle modalità di attestazione ai fini dell’art. 41 del citato “Decreto Irpef”.


Related Articles

Attività di utilità sociale: gli Enti Locali possono stipulare polizze assicurative che coprano i volontari coinvolti

Nella Delibera n. 69 del 22 dicembre 2017 della Corte dei conti Friuli Venezia Giulia, viene chiesto un parere sulla

Spese per pubblicità e rappresentanza: corretta individuazione secondo la Corte Emilia Romagna

Nella Delibera n. 59 del 18 marzo 2015 della Corte dei conti Emilia Romagna, un Sindaco ha inoltrato una richiesta

Proventi sanzioni “Codice della Strada”: nessuna flessibilità sulle quote da destinare ai diversi scopi consentiti dalla legge

Nella Delibera n. 254 del 6 aprile 2016 della Corte dei conti Veneto, un Sindaco ha formulato un quesito in