“Definizione agevolata delle controversie tributarie”: ulteriori chiarimenti da parte dell’Agenzia delle Entrate

“Definizione agevolata delle controversie tributarie”: ulteriori chiarimenti da parte dell’Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato sul proprio sito web istituzionale la Circolare n. 23/E del 25 settembre 2017, contenente risposte a quesiti pervenuti dalle strutture territoriali in materia di “definizione agevolata delle controversie tributarie”, ai sensi dell’art. 11, del Dl. n. 50/17.

Il primo quesito verte sulla possibilità di definire le liti instaurate avverso gli atti dell’Agente della riscossione qualora l’Agenzia non sia stata chiamata in giudizio, né sia intervenuta volontariamente. Tenuto conto di quanto già espresso nella propria precedente Circolare n. 22/E del 28 luglio 2017 – ovverosia “non sono definibili le liti nelle quali l’Agenzia

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Iva: chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate sulla data da indicare nelle fatture di vendita nel caso di prestazioni di servizio

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 389 del 24 settembre 2019, ha fornito chiarimenti in ordine

Progressioni verticali: limiti all’applicabilità della disciplina derogatoria prevista dal Dlgs. n. 75/2017

Nella Delibera n. 71 dell’8 luglio 2019 della Corte dei conti Puglia, un Sindaco ha chiesto un parere in materia

“Fondo per l’esercizio delle funzioni fondamentali degli Enti Locali”: utilizzi e contabilizzazione

Il testo del quesito: “L’art. 106 (‘Fondo per l’esercizio delle funzioni fondamentali degli Enti Locali’) del Dl. 19 maggio 2020