Delega fiscale: la mediazione tributaria entra nel contenzioso tributario

Delega fiscale: la mediazione tributaria entra nel contenzioso tributario

La mediazione tributaria entra nel contenzioso tributario: è la novità contenuta nello schema del Decreto attuativo della Delega fiscale che ha ricevuto parere favorevole delle Commissioni Finanze della Camera e del Senato e che è pronto per essere licenziato dal Governo.

Fino ad ora il contribuente poteva ricorrere alla mediazione tributaria per liti contro gli atti emanati dell’Agenzia delle Entrate di valore fino a 20.000 Euro, e lo schema di Decreto estende questa possibilità anche alle contestazioni che riguardano Enti impositori diversi dall’Agenzia delle Entrate sempre nel limite della somma suddetta.

Rientrano quindi nella nuova disposizione anche le liti con gli Enti Locali, oltre a quelli di valore indeterminabile in ambito castatale (per es. quelle relative alle controversie relative al classamento o all’attribuzione di rendita)

L’effetto complessivo della riforma dovrebbe essere una riduzione del 40% delle cause che finiscono nelle Commissioni Tributarie di primo grado.

di Stefano Paoli


Related Articles

Tributi locali: semplificazioni della procedura di “Certificazione rimborsi al cittadino”

Sul sito del “Portale del Federalismo fiscale”, in data 1° dicembre 2016, il Mef comunica che, in merito alle procedure

“Ravvedimento operoso”: cambia il saggio di interesse legale per l’anno 2020

È stato pubblicato sulla G.U. n. 293 del 14 dicembre 2019 il Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze 12

Tari: il versamento deve avvenire su autoliquidazione

Nella Sentenza n. 70 del 25 febbraio 2020 della Ctp Parma, la questione controversa riguarda un sollecito di pagamento Tari