Delibera di approvazione del rendiconto illegittima

Delibera di approvazione del rendiconto illegittima

Nella Sentenza n. 644 dell’8 novembre 2019 del Tar Lazio, alcuni Consiglieri comunali avevano impugnato il Provvedimento con il quale era stato approvato, ai sensi dell’art. 227, comma 2, del Dlgs. n. 267/2000 (Tuel) e dell’art. 18 comma 1 lett. b) del Dlgs n. 118/11, il rendiconto della gestione relativo all’esercizio finanziario 2018. I ricorrenti lamentavano la lesione alle loro prerogative di Consiglieri comunali deducendo la violazione dell’art. 227, comma 2, del Tuel, che prevede che la proposta di rendiconto della gestione debba essere messa a disposizione dei Consiglieri comunali entro un termine non inferiore a 20 giorni, stabilito dal Regolamento di contabilità, precedente la sessione consiliare. Entro il predetto termine deve essere messa a disposizione dei Consiglieri la proposta di deliberazione di approvazione del rendiconto, insieme alla documentazione allegata prevista dalla legge tra cui la relazione dell’organo di revisione.

Il mancato deposito nel rispetto di tale termine della relazione dei Revisori rende illegittima la Delibera di approvazione del rendiconto. In particolare, nella fattispecie in esame, la relazione era stata posta a disposizione a soli 6 giorni dal Consiglio comunale. Il Tar ha accolto il ricorso, disponendo l’annullamento della Delibera di approvazione del rendiconto, affermando che “il significativo ritardo con cui è stata messa a disposizione dei Consiglieri la relazione dell’Organo di revisione ha arrecato un vulnus alle prerogative consigliari, impedendo una deliberazione consapevole”.


Related Articles

Scuole statali: la normativa italiana sui contratti di lavoro a tempo determinato di questo settore è contraria al diritto dell’Ue

La Corte di Giustizia Europea con la Sentenza n. C. 418/13 del 26 novembre 2014, ha osservato che la normativa

Siglato un accordo tra Anci e Coni per la promozione della pratica sportiva

Con un Comunicato del 29 ottobre 2014, l’Anci ha reso nota l’avvenuta firma di un Protocollo d’intesa, siglato dall’Associazione dei

Avanzo del Settore statale: a gennaio 2016 è pari a 4,6 miliardi di Euro

Il mese di gennaio 2016 si chiude con un avanzo del Settore statale di circa 4,6 miliardi di Euro, contro

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.