“Dichiarazione Iva/2017”: disponibili i dati per verificare la propria situazione e procedere con l’invio della “tardiva” entro 90 giorni

“Dichiarazione Iva/2017”: disponibili i dati per verificare la propria situazione e procedere con l’invio della “tardiva” entro 90 giorni

Con il Provvedimento dell’Agenzia delle Entrate 3 maggio 2017, Prot. n. 85373, sono state stabilite, in attuazione di quanto stabilito dall’art. 1, comma 636, della “Legge di stabilità 2015”, le modalità per consentire, ai soggetti che hanno omesso di presentare la Dichiarazione “Iva/2017” o l’hanno presentata con la sola presentazione del Quadro “VA”, di verificare la propria situazione e adempiere spontaneamente essendo ormai quasi giunti al termine dei 90 giorni dalla scadenza del 28 febbraio 2017 per l’invio della c.d. “tardiva” o della “integrativa” a sanzione ridotta.

Sono stati infatti

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Appalti: incameramento cauzione è misura di carattere strettamente patrimoniale e non sanzionatorio-amministrativo

Nella Sentenza n. 2531 del 13 giugno 2016 del Consiglio di Stato, Sezione Quinta, la questione controversa riguarda una procedura

Amministrazioni provinciali: “no” al conferimento di un incarico da Portavoce

Nella Delibera n. 201 del 13 dicembre 2016 della Corte dei conti Puglia, viene chiesto un parere sulla possibilità di

“Coronavirus”: la Circolare della Funzione pubblica sullo smart working

Il Ministero per la P.A. – Dipartimento della Funzione pubblica, ha emanato, in data 2 marzo 2020, la Circolare n.