“Dichiarazione precompilata”: definiti termini e modalità di trasmissione di dati tra cui quelli relativi a spese universitarie e funebri

“Dichiarazione precompilata”: definiti termini e modalità di trasmissione di dati tra cui quelli relativi a spese universitarie e funebri

Con Dm. Mef 13 gennaio 2016, pubblicato sulla G.U. n. 17 del 22 gennaio 2016, si definiscono i termini e le modalità per la trasmissione all’Agenzia delle Entrate dei dati relativi alle spese universitarie, alle spese funebri, alle spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio e alle spese per interventi volti alla riqualificazione energetica, ai fini della elaborazione della Dichiarazione precompilata.

In particolare, per consentire all’Agenzia delle Entrate la predisposizione della Dichiarazione dei redditi, le Università statali e non statali trasmettono, entro il 28 febbraio di ciascun anno ed a decorrere dai dati relativi al 2015 e con riferimento

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Data breach”: Garante, le comunicazioni agli utenti non devono essere generiche

Le comunicazioni agli utenti dei “data breach” non devono avere carattere generico e devono invece contenere precise indicazioni sulla protezione

Inps: chiarimenti ai sostituti d’imposta sulle modalità di recupero del “Bonus Irpef” sui contributi previdenziali

L’Inps, Direzione centrale Entrate, Sistemi Informativi e Tecnologici, con la Circolare 12 maggio 2014, n. 60, titolata “Dl. 24 aprile 2014,

Reclutamento del personale: adempimenti e presupposti

Nella Delibera n. 113 del 22 maggio 2019 della Corte dei conti Veneto, un Sindaco ha chiesto un parere inerente