Dichiarazioni dei redditi persone fisiche per l’anno 2018: pubblicata la consueta Guida dell’Agenzia delle Entrate

Dichiarazioni dei redditi persone fisiche per l’anno 2018: pubblicata la consueta Guida dell’Agenzia delle Entrate

 

L’Agenzia delle Entrate, con la Circolare n. 13/E del 31 maggio 2019, ha pubblicato la “Guida alla Dichiarazione dei redditi delle persone fisiche relativa all’anno d’imposta 2018”, documento che costituisce una trattazione sistematica delle disposizioni riguardanti ritenute, oneri detraibili, deducibili e crediti di imposta, anche sotto il profilo degli obblighi di produzione documentale da parte del contribuente al Caf o al Professionista abilitato e di conservazione da parte di questi ultimi per la successiva produzione all’Amministrazione finanziaria. La Circolare, composta da ben 390 pagine, è il frutto del lavoro svolto da un Tavolo tecnico istituito tra l’Agenzia delle Entrate e la Consulta nazionale dei Caf.

Risulta di particolare interesse per i contribuenti e per gli stessi Caf e Studi commerciali preposti a predisporre le Dichiarazioni dei redditi delle persone fisiche, ma può risultare utile conoscerne i contenuti anche agli Enti Locali, sia nel ruolo di sostituti d’imposta, sia nel ruolo di soggetti erogatori di servizi le cui spese possono essere portate in detrazione da parte degli utenti, anche perché contiene degli elementi innovativi rispetto alle precedenti Guide (oltretutto evidenziati in giallo).

Nel rinviare alla lettura del Documento e ad approfondimenti futuri legati ad eventuali problematiche specifiche che potrebbero essere segnalate, in questa sede ricordiamo ad esempio il chiarimento fornito a pag. 101 sulle spese per il “Trasporto scolastico”, ammesse adesso alla detrazione ai fini Irpef in conseguenza del fatto che dal 1° gennaio 2018 lo sono anche gli abbonamenti del “Tpl” (e quindi per motivi di uniformità).


Related Articles

Contributo Autorità: blocco sistema informatico pagamenti non comporta obbligo di proroga del termine di presentazione delle offerte

La questione giuridica in esame al Parere n. 111 del 17 dicembre 2014 dell’Anac presuppone una valutazione sulla sussistenza o

Centrali uniche di committenza: Note Anci e scheda di sintesi per i Comuni

Sono disponibili sul sito istituzionale dell’Anci, in allegato al Comunicato 20 ottobre 2014, le Note di lettura di due Dpcm.

Tarsu: classificazione operata dall’Ente accertatore riguardo a Poste Italiane Spa

La Suprema Corte, con la Sentenza n. 13153 dell’11 giugno 2014, statuisce che, in materia Tarsu, la nozione di “ufficio

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.