Dichiarazioni fiscali: disponibili il Modello “730”, la “CU”, la Dichiarazione “Iva” ed il Modello “770” riferiti all’anno d’imposta 2020

Dichiarazioni fiscali: disponibili il Modello “730”, la “CU”, la Dichiarazione “Iva” ed il Modello “770” riferiti all’anno d’imposta 2020

L’Agenzia delle Entrate, con il Comunicato-stampa pubblicato nella tarda serata del 15 gennaio 2021, ha reso noto che da tale data sono tati resi disponibili il Modello “730/2021”, la “CU 2021”, la Dichiarazione “Iva/2021” ed il Modello “770/2021”.

Ognuno di tali Modelli contiene delle novità interessanti.

In particolare:

  • il Modello “730/2021, da presentare entro il 30 settembre 2021, per pensionati e lavoratori dipendenti, tiene conto delle novità normative introdotte per l’anno d’imposta 2020. Si va dal trattamento integrativo per i redditi da lavoro dipendente e assimilati al “superbonus”, dalla detrazione delle spese per il rifacimento delle facciate degli edifici alla detrazione d’imposta per erogazioni liberali a sostegno delle misure di contrasto dell’emergenza Covid-19, dal bonus vacanze al credito d’imposta per l’acquisto di monopattini elettrici e servizi per la mobilità elettrica;
  • il Modello “Iva/2021, tra le novità presenti nel Modello di quest’anno, da presentare entro il 30 aprile 2021, riporta l’esenzione per le cessioni di beni necessari per il contenimento e la gestione dell’emergenza “Covid-19”, di cui all’art. 124 del Dl. n. 34/2020;
  • nella CU 2021, da trasmettere entro il 16 marzo 2021, fanno ingresso il “trattamento integrativo” e l’ulteriore detrazione per i redditi di lavoro dipendente e assimilati; tra le novità anche la clausola di salvaguardia per l’attribuzione da parte del sostituto del “Bonus Irpef” e del “trattamento integrativo” in presenza di ammortizzatori sociali e l’attribuzione del premio ai lavoratori dipendenti nel mese di marzo 2020. All’appello ci sono anche le detrazioni per oneri parametrate al reddito e l’indicazione delle somme restituite al netto delle ritenute subite;
  • in fine, nel Modello “770/2021, da trasmettere entro il 31 ottobre 2021, sono state inserite nuove informazioni sul credito derivante dall’erogazione del “trattamento integrativo” e delle somme premiali per il lavoro prestato nel mese di marzo 2020, nonché in caso di restituzione di somme non spettanti al datore di lavoro. Nei Prospetti riepilogativi sono inseriti nuovi codici per la gestione della tardività dei versamenti, come mezzo di contrasto all’emergenza “Covid-19”.


Related Articles

Trasparenza: dati relativi a somme liquidate per incentivi funzioni tecniche devono essere pubblicati ex art. 18 del Dlgs. n. 33/2013

L’Autorità nazionale Anticorruzione, con la Delibera n. 1047 approvata dal Consiglio in data 25 novembre 2020 e pubblicata sul sito

Imu terreni agricoli 2014: diffuse le metodologie per la verifica del gettito

  Lo scorso 22 luglio 2015 con proprio comunicato il Mef ha reso noto l’ulteriore differimento del termine per l’approvazione

Società pubbliche: le Istruzioni Anpal per inviare la richiesta di autorizzazione alle assunzioni extra Elenco dei lavoratori eccedenti

Con due Note indirizzate alle Società a controllo pubblico, datate rispettivamente 12 e 22 marzo 2018, l’Anpal (Agenzia nazionale politiche

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.