Dichiarazioni fiscali: le novità del Modello “730/2016”

Dichiarazioni fiscali: le novità del Modello “730/2016”

Con il Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate 15 gennaio 2016, Prot. n. 7847/2016, sono stati approvati i seguenti Modelli di Dichiarazione semplificata relativa ai redditi 2015 con le relative Istruzioni:

  • 730/2016”, utilizzabile per la Dichiarazione semplificata che i lavoratori dipendenti e pensionati presenteranno ai fini Irpef nell’anno 2016 per i redditi prodotti nell’anno 2015, avvalendosi dell’assistenza fiscale;
  • 730-1”, da utilizzare per la destinazione dell’otto, del cinque e del due per mille dell’Irpef;
  • 730-2”, per il sostituto d’imposta e “730-2” per il Caf e per il Professionista abilitato, che contengono la ricevuta
Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Farmacie comunali: le ultime novità fiscali a cui prestare attenzione

di Federica Giglioli L’anno 2022 si è concluso con l’introduzione di numerosi interventi normativi che interessano le Farmacie comunali. Esaminiamo

Iva e altre Imposte indirette: chiarimenti sul trattamento fiscale dell’assegnazione da parte di una Società ai Comuni soci di una piscina

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta n. 15 dell’11 gennaio 2022, ha fornito chiarimenti in ordine al trattamento ai fini

Iva: la cessione di una cucina funzionante assieme all’unità immobiliare sconta l’aliquota ordinaria

L’Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione n. 25 del 14 aprile 2021, ha chiarito che la cessione di una cucina