Dichiarazioni fiscali: le novità del Modello “730/2016”

Dichiarazioni fiscali: le novità del Modello “730/2016”

Con il Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate 15 gennaio 2016, Prot. n. 7847/2016, sono stati approvati i seguenti Modelli di Dichiarazione semplificata relativa ai redditi 2015 con le relative Istruzioni:

  • 730/2016”, utilizzabile per la Dichiarazione semplificata che i lavoratori dipendenti e pensionati presenteranno ai fini Irpef nell’anno 2016 per i redditi prodotti nell’anno 2015, avvalendosi dell’assistenza fiscale;
  • 730-1”, da utilizzare per la destinazione dell’otto, del cinque e del due per mille dell’Irpef;
  • 730-2”, per il sostituto d’imposta e “730-2” per il Caf e per il Professionista abilitato, che contengono la ricevuta
Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Dopo l’intervento della Consulta il “Testo unico in materia di Società a partecipazione pubblica” è ancora in piedi

In esito alla Sentenza della Corte Costituzionale n. 251 del 2016 – che ha dichiarato “l’illegittimità costituzionale [anche] dell’art. 18,

Le “Linee guida” Anac n. 12 sui servizi legali: finalmente un po’ di chiarezza?

Con Delibera n. 907 del 24 ottobre 2018, Anac ha finalmente adottato le “Linee guida” definitive sull’affidamento dei servizi legali;

Trasmissione trimestrale dei dati delle fatture: opzione o obbligo di invio trimestrale previsto dal Dl. n. 193/16, qual è la scelta da fare?

Con il Comunicato-stampa 9 dicembre 2016, l’Agenzia delle Entrate ha reso noto che dal 13 dicembre scorso è possibile aderire