Digitalizzazione P.A.: istituita una Commissione parlamentare di inchiesta per verificare il livello raggiunto

Digitalizzazione P.A.: istituita una Commissione parlamentare di inchiesta per verificare il livello raggiunto

Con una Delibera datata 14 giugno 2016 e pubblicata sulla G.U. n.142 del 20 giugno 2016, la Camera dei Deputati ha istituito una Commissione parlamentare di inchiesta sul livello di digitalizzazione e innovazione delle Pubbliche Amministrazioni e sugli investimenti complessivi riguardanti il Settore delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

La Commissione avrà il compito di:

  • verificare le risorse finanziarie stanziate e il loro utilizzo;
  • comparare la spesa pubblica destinata a questo Settore dall’Italia e da altri Paesi europei;
  • individuare eventuali margini per la riduzione della spesa nelle Ict;
  • verificare la quantità, la tipologia e l’efficacia degli investimenti effettuati nel corso degli anni nel Settore delle Ict da parte delle P.A. centrali e locali, in maniera tale da individuare possibili sprechi;
  • esaminare (anche verificando i titoli di studio e il livello di competenza dei diversi Responsabili del Settore delle Ict nelle P.A.) lo stato di informatizzazione attuale e il livello di dotazione tecnologica raggiunto dagli Enti.

La Delibera fissa in un anno – improrogabile – la durata della Commissione d’inchiesta. Questa sarà composta da 20 Deputati, nominati dalla Presidente della Camera in proporzione al numero dei componenti i Gruppi parlamentari e assicurando la presenza di un rappresentante per ciascun Gruppo.


Related Articles

Variazioni territoriali: incostituzionale la Lr. Sardegna che ha ridefinito i confini dei Comuni senza consultare i cittadini

Nella Sentenza n. 21 dell’8 febbraio 2018 della Corte Costituzionale, la questione controversa in esame riguarda la legittimità costituzionale dell’art.

Accesso civico generalizzato: onere dell’interessato in caso di ricorso giurisdizionale avverso il diniego

Nella Sentenza n. 6028 del 2 settembre 2019 del Consiglio di Stato, i Giudici chiariscono che, ancorché l’accesso civico generalizzato

Farmacie: il Consiglio di Stato interviene sul sistema di gestione, confermato il via libera al modello “in house”

Nella Sentenza n. 4120 del 4 settembre 2015 del Consiglio di Stato, i Giudici osservano che, pur dopo l’abolizione dell’art.