Documenti amministrativi elettronici: sono ammissibili in forme diverse da quella scritta?

Documenti amministrativi elettronici: sono ammissibili in forme diverse da quella scritta?

Il testo del quesito:

Il Regolamento Eidas definisce il documento elettronico come qualsiasi contenuto conservato in forma elettronica, in particolare testo o registrazione sonora, visiva o audiovisiva. Ad oggi esiste un formato di file audio o audio/video compatibile con la conservazione a norma? In particolare mi riferisco alla possibilità di conservare gli audio (o audio video) delle sedute consiliari”.

La risposta dei ns. esperti:

Il nuovo Regolamento (Ue) n. 910/2014 in materia di identificazione elettronica e servizi fiduciari (“Eidas”), propone una nuova riflessione in tema di documenti amministrativo elettronico, esplicitando all’art. 3, dedicato alle definizioni, come

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Tari: la quota fissa non deve essere cancellata dallo smaltimento autonomo dei rifiuti

Nella Sentenza n. 600 del 15 maggio 2017, il Tar Torino si esprime sul caso di una Società che conduce

Finanza locale: perfezionato il Decreto di ripartizione tra i Comuni del contributo di 530 milioni di Euro

Il Ministero dell’Interno – Direzione centrale della Finanza locale, ha comunicato il 26 ottobre 2015 sul proprio sito che è

Fatturazione elettronica: accettazione di una fattura cartacea ricevuta dopo il 30 marzo 2015

Il quesito: “La data da prendere come riferimento per l’accettazione di fatture cartacee oltre il 30 marzo 2015 è quella