Documenti amministrativi elettronici: sono ammissibili in forme diverse da quella scritta?

Documenti amministrativi elettronici: sono ammissibili in forme diverse da quella scritta?

Il testo del quesito:

Il Regolamento Eidas definisce il documento elettronico come qualsiasi contenuto conservato in forma elettronica, in particolare testo o registrazione sonora, visiva o audiovisiva. Ad oggi esiste un formato di file audio o audio/video compatibile con la conservazione a norma? In particolare mi riferisco alla possibilità di conservare gli audio (o audio video) delle sedute consiliari”.

La risposta dei ns. esperti:

Il nuovo Regolamento (Ue) n. 910/2014 in materia di identificazione elettronica e servizi fiduciari (“Eidas”), propone una nuova riflessione in tema di documenti amministrativo elettronico, esplicitando all’art. 3, dedicato alle definizioni, come

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Consiglio di Stato: la Sentenza sul carattere non vincolante delle Linee guida Anac 

La sentenza del Consiglio di Stato, sez.V, 22 ottobre 2018, n. 6026, sul carattere non vincolante delle linee guida Anac.  Le linee guida

“Recovery Fund” ed Enti Locali: quali prospettive a breve ed a medio termine?

In un precedente articolo, si sono delineati gli aspetti fondamentali dell’iniziativa “Next Generation UE” e in particolare del “Recovery Fund”.

Enti Locali: il parere della Corte sui compensi professionali in caso di elezione del Revisore a Sindaco o Consigliere di altro Comune

Nella Delibera n. 38 del 6 febbraio 2015 della Corte dei conti Lombardia, un Sindaco dopo aver richiamato il testo