“Documento unico di programmazione”: il termine per la presentazione slitta al 31 ottobre 2015

“Documento unico di programmazione”: il termine per la presentazione slitta al 31 ottobre 2015

 

La Conferenza Stato-Città ed Autonomie locali, nella seduta del 18 giugno 2015, ha dato il via libera alla proroga al 31 ottobre 2015 del termine per la presentazione al Consiglio del Documento unico di programmazione (Dup).

A darne notizia, con il Comunicato pubblicato sul proprio sito il 22 giugno 2015, è la Direzione centrale della Finanza locale del Ministero dell’Interno.

La proroga del termine, fissato dall’art. 151 del Tuel al 31 luglio di ogni anno, è stata dettata dalla necessità di distanziare la scadenza da quella per l’approvazione del bilancio di previsione che – con il Dm. 13 maggio 2015 – è stata prorogata al 30 luglio 2015.

Il differimento sarà formalizzato attraverso un Decreto del Ministro dell’Interno, da emanare d’intesa con il Mef e che è attualmente in fase di sottoscrizione da parte del Viminale.


Tags assigned to this article:
2015Dupproroga

Related Articles

Bilancio di previsione 2018: modalità di iscrizione della spesa relativa al contributo alla finanza pubblica dovuto dalle Province

Nella Delibera n. 2 del 30 gennaio 2018 della Corte dei conti Autonomie, la questione controversa in esame riguarda la

Cessione di immobile oggetto di un Piano di recupero da parte del Comune: si applica l’Imposta di registro proporzionale del 9%

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 67 del 14 novembre 2018, ha chiarito che il trasferimento

Imposta di registro: determinazione della base imponibile per i trasferimenti coattivi di immobili ad uso abitativo

L’Agenzia delle Entrate – Direzione centrale Normativa, con la Risoluzione n. 95/E del 3 novembre 2014, in risposta ad un’istanza