Dup: predisposizione obbligatoria

Dup: predisposizione obbligatoria

Nella Delibera n. 58 del 15 ottobre 2015 della Corte dei conti Basilicata, il quesito in esame ha per oggetto la perimetrazione oggettiva e soggettiva dell’obbligo di predisporre il Dup nell’ambito ed in esecuzione del nuovo sistema di contabilità armonizzata. In particolare, viene chiesto di chiarire se:

  1. a) in considerazione della nuova formulazione dell’art. 165 del Tuel che non prevede più l’obbligo di redigere il Piano generale di sviluppo, l’Ente sia comunque tenuto ad adottare il Dup;
  2. b) l’Ente sia tenuto ad adottare tale Dup anche se amministrato da un Commissario prefettizio e, quindi, da un Organo “non politico
Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Decreto fiscale”: il commento articolo per articolo delle novità per gli Enti Locali

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 249 del 24 ottobre 2016 il Dl. 22 ottobre 2016, n. 193, collegato alla

Unioni civili: via libera di Palazzo Spada al Decreto che regola il regime transitorio

Parere favorevole del Consiglio di Stato al Decreto sui Registri per le unioni civili. Il nodo di eventuali obiezione di

“Fiscal compact”, “six pack” e “two pack”: la partita europea si gioca anche negli Enti Locali

I recenti incontri governativi tra Italia e Francia nonché, subito dopo, tra Italia e Germania, per non dire tutto quanto