Durc: la valutazione della gravità delle infrazioni spetta all’Istituto previdenziale

Durc: la valutazione della gravità delle infrazioni spetta all’Istituto previdenziale

Nella Sentenza n. 800 dell’8 giugno 2016 del Tar Lombardia, i Giudici si esprimono sulla verifica della regolarità contributiva delle imprese partecipanti alle gare pubbliche. Nel caso di specie, una Società lamenta di essere stata esclusa da una pubblica gara (della quale era risultata aggiudicataria provvisoria) per irregolarità nel versamento dei contributi previdenziali ed assistenziali. I Giudici statuiscono che il problema dell’esclusione dalle gare per violazione delle norme in materia di contributi previdenziali e assistenziali (art. 38, comma 1, lett. i) del Dlgs. n. 163/06) è stato reso più complesso finora dalla mancanza di un coordinamento formale tra le competenze

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Variazione in bilancio: rispetto dei principi contabili

Nella Delibera n. 122 del 13 aprile 2015 della Corte dei conti Campania, il parere attiene alla possibilità per l’Ente

Fatturazione elettronica: gli adempimenti dell’Ente prima del 31 marzo 2015

Come è noto, a partire dal 31 marzo 2015, anche gli Enti di cui all’art. 1 comma 2, della Legge

Multe “Codice della Strada”: via libera alla notifica a mezzo Pec

È stato pubblicato sulla G.U. n. 12 del 16 gennaio 2018 il Decreto Ministero dell’Interno 18 dicembre 2017, rubricato “Disciplina