Edificabilità area: si desume dalla qualificazione attribuita nel Prg, a prescindere dall’adozione di strumenti attuativi

Edificabilità area: si desume dalla qualificazione attribuita nel Prg, a prescindere dall’adozione di strumenti attuativi

Nell’Ordinanza n. 13263 del 25 maggio 2017 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità affermano che l’edificabilità di un’area, ai fini della determinazione della base imponibile Ici, da effettuare in base al valore venale e non a quello catastale, deve essere desunta dalla qualificazione attribuitale nel Prg adottato dal Comune, indipendentemente dall’approvazione dello stesso da parte della Regione e dall’adozione di strumenti urbanistici attuativi, salva la necessità di valutare la maggiore o minore attualità delle potenzialità edificatorie dell’area.

Corte di Cassazione – Ordinanza n. 13263-2017


Related Articles

Riscossione: notifica alla Casa comunale

Nell’Ordinanza n. 12753 del 23 maggio 2018della Corte di Cassazione, la questione controversa riguarda la validità della notifica degli atti

Imu: individuazione del soggetto passivo nel caso di contratti di leasing risolti ma con l’immobile non riconsegnato

Nella Sentenza n. 721 del 17 ottobre 2016 della Ctp Modena, una Società impugnava l’avviso di accertamento Imu con il