Edilizia: destinazione d’uso

Edilizia: destinazione d’uso

Nella Sentenza n. 3665 del 10 maggio 2021 del Consiglio di Stato, i Giudici rilevano che la destinazione d’uso è oggettiva, cioè riferita alla tipologia di attività generalmente ammissibile, non meramente soggettiva, in base alla tipologia di soggetti coinvolti. Tuttavia, i Giudici precisano che il rispetto della destinazione urbanistica dell’immobile riguarda la parte che legittimamente, in base alla pianificazione ed al titolo, utilizza il bene. Laddove sia prevista destinazione ed utilizzo commerciale, la legittimità urbanistico – edilizia è rispettata, senza che, in assenza di specifiche limitazioni normative o di piano (la cui ragionevolezza e legittimità andrebbe ulteriormente vagliata) possa rilevare una specifica categoria soggettiva limitata di utenti.


Related Articles

Edifici di interesse pubblico: esonero dagli oneri concessori

Nella Sentenza n. 4350 del 7 giugno 2021 del Consiglio di Stato, i Giudici chiariscono che per essere legittimata all’esenzione

Amministrazione di Ente di diritto privato in controllo pubblico: ecco le richieste avanzate da Anac al Governo

Il Consiglio dell’Anac ha approvato il 18 gennaio 2017 un Atto di segnalazione (n. 1/2017) con cui chiede un intervento

Accertamento catastale: riclassamento

Nell’Ordinanza n. 8725 dell’11 maggio 2020 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità chiariscono che, in tema di estimo

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.