Edilizia: nel secondo semestre 2015 crollano le richieste di permessi per costruire abitazioni

Edilizia: nel secondo semestre 2015 crollano le richieste di permessi per costruire abitazioni

Crollo dell’edilizia residenziale (-14,5% le abitazioni e -12,3% la superficie utile abitabile rispetto allo stesso periodo del 2014) e balzo nella direzione opposta per l’edilizia non residenziale, che fa segnare invece un + 21,7%.

Sono i dati, riferiti al secondo semestre 2015, rilevati dall’Istat con il rapporto basato sui indicatori dei permessi di costruire diffuso il 15 luglio 2016 sul proprio sito istituzionale.

Il numero di abitazioni dei nuovi fabbricati residenziali risulta in calo nel terzo trimestre 2015, con una variazione tendenziale del -10,4%. Tale contrazione aumenta nel quarto trimestre attestandosi a -18,3%. Stessa dinamica segue anche la superficie utile nel confronto con gli analoghi trimestri del 2014: -8,2% nel terzo trimestre 2015 e -16,2% nel quarto.

Proseguendo la tendenza positiva iniziata nel secondo trimestre 2015, anche nel terzo e quarto trimestre l’edilizia non residenziale continua a crescere con variazioni tendenziali a 2 cifre: +20,5% nel terzo trimestre e + 22,8% nel quarto.


Related Articles

Formazione dipendenti P.A.: siglato il Protocollo d’intesa Brunetta-Messa

Il 7 ottobre 2021 è stato pubblicato il Protocollo d’intesa tra il Ministro dell’Università e della Ricerca, Maria Cristina Messa,

Dissesto degli Enti Locali: un Parere della Corte dei conti Puglia chiarisce alcuni aspetti sul tema del riparto delle competenze

Nella Delibera n. 23 del 24 marzo 2020 della Corte dei conti Puglia, viene chiesto un parere in tema di

“Fondo risorse decentrate 2015”: deve essere costituito con una decurtazione pari alla somma delle riduzioni operate tra 2011 e 2014

Nella Delibera n. 171 del 21 dicembre 2017 della Corte dei conti Abruzzo, viene chiesto un parere sulla corretta interpretazione