Edilizia scolastica: il Governo annuncia interventi per un miliardo, sul sito del Miur la ripartizione delle risorse destinate ai Comuni

Con una Nota pubblicata il 4 luglio 2014 sul sito del Ministero dell’Istruzione, l’Università e la Ricerca (Miur), è stato reso noto il piano del Governo per l’edilizia scolastica.
Stando a quanto annunciato, gli interventi interesseranno complessivamente 20.845 edifici scolastici e saranno finanziati attraverso un investimento pari a Euro 1.094.000.000.
Tre le categorie di intervento individuate e che sono state denominate attraverso i 3 seguenti “hashtag”: “#scuolesicure”, “#scuolenuove” e “#scuolebelle”.
Nel prospetto excel allegato al citato Comunicato è possibile consultare l’importo destinato ad ogni Comune per ognuna delle 3 seguenti voci:
“#scuolesicure” – si tratta di interventi di messa in sicurezza ed agibilità delle scuole. Il piano parla di 2.480 interventi dal valore medio di circa 160.000 Euro, e di un investimento complessivo pari a 400 milioni di Euro. Per aggiudicarsi i finanziamenti, i Comuni e le Province dovranno aggiudicare gli appalti entro il 30 ottobre 2014, esaurendo i primi 1.635 interventi previsti dal Dl. n. 69/13 (c.d. “Decreto del Fare”). In seguito agli accertati ribassi d’asta, saranno poi finanziati altri 845 progetti;
“#scuolenuove” – il Miur parla di sblocco del Patto di stabilità per 404 cantieri in corso o che stanno aprendo, con progetti dall’importo medio di 1 milione di Euro e che dovrebbe quindi generare circa 400 milioni di Euro di valore complessivo. “Tutti i Sindaci che hanno risposto all’appello del Presidente del 3 marzo scorso segnalando interventi di edilizia scolastica immediatamente cantierabili, finanziati completamente con fondi propri e per i quali sbloccare il Patto di stabilità, hanno infatti trovato accoglimento nei Dpcm. firmati dal Presidente in giugno: i Sindaci riceveranno la comunicazione dalla Ragioneria dello Stato secondo le procedure gestionali ordinarie di sblocco del Patto per l’anno 2014 e 2015. Per gli altri Sindaci che – rispondendo all’appello del Governo – hanno chiesto finanziamenti o lo sblocco del Patto per interventi che inizieranno nel 2015, si aprirà una nuova possibilità con il prossimo Documento programmatico di economia e finanza e con i mutui in fase di attivazione con oneri a totale carico dello Stato”;
“#scuolebelle” – si tratta di interventi di piccola manutenzione, decoro e ripristino funzionale e riguarderanno 7.801 scuole nel 2014, alle quali se ne aggiungeranno altre 10.160 nel 2015. Le risorse stanziate dal Governo ammontano a 110 milioni di Euro, abbinati a 40 milioni in capo al Miur e “ulteriori 300 milioni sono in attesa di essere sbloccati nel 2015”.


Tags assigned to this article:
Edilizia

Related Articles

Partecipazioni pubbliche: pubblicato il rapporto del Ministero dell’Economia e delle Finanze sulla “revisione straordinaria”

E’ stato pubblicato il 16 maggio 2019 sul sito istituzionale del Ministero dell’Economia e delle Finanze il “Rapporto sugli esiti

Conferimento incarichi apicali: l’art. 110 del Tuel alla luce della recente giurisprudenza

La disciplina contenuta nell’art. 110 del Dlgs. n. 267/00[1] costituisce, nell’ambito dell’ordinamento delle Autonomie locali, la norma di riferimento per

Tarsu/Tari: non sono ammissibili variazioni di tariffe successivamente all’approvazione del bilancio di previsione

Nella Delibera n. 178 del 26 ottobre 2017 della Corte dei conti Sicilia, un Sindaco ha chiesto una serie di

1 commento

Scrivi un commento

Only registered users can comment.