Edilizia scolastica: l’Anci chiede più spazi di esclusione dal Patto di stabilità

Edilizia scolastica: l’Anci chiede più spazi di esclusione dal Patto di stabilità

 

Con una Nota 4 maggio 2015, l’Anci ha reso noto che il Presidente, Piero Fassino, ha inviato una lettera alla titolare del Dicastero dell’Istruzione,Stefania Giannini, per chiedere “che siano riconsiderati ed aumentati gli spazi di esclusione dal Patto di stabilità interno previsti per gli interventi sull’edilizia scolastica dei Comuni e delle Città metropolitane’’.

In questo modo, secondo l’Associazione dei Comuni, molte Amministrazioni potrebbero intervenire sul proprio patrimonio edilizio scolastico realizzando opere indispensabili di manutenzione ordinaria e straordinaria.

Inoltre, il Presidente dell’Anci ricorda ‘‘la necessità di programmare interventi urgenti per completare le opere di messa in sicurezza e di rimozione dell’amianto in tutte le strutture scolastiche ed universitarie, suggerendo in particolare per queste ultime l’apertura di un tavolo Anci, Miur e Crui’’.


Related Articles

Vending machines: se non dotate di porta di comunicazione possibile trasmettere i corrispettivi mediante il portale “Fatture e Corrispettivi”

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 125 dell’8 maggio 2020, ha fornito chiarimenti in ordine alla

“Pcc”: indicazioni in materia di ricognizione dei debiti P.A.

Con la Nota pubblicata il 13 aprile 2015 sulla “Piattaforma certificazione crediti” (“Pcc”), il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha

Didattica a distanza: rivalutazione motivata da parte del Governo

Nella Sentenza n. 1776 del 1° aprile 2021 del Consiglio di Stato, i Giudici chiariscono che il Governo deve rivalutare