Elezioni Città metropolitane: una Circolare sulle modifiche apportate dalla Legge n. 114/14

Il Ministero Interno, Dipartimento per gli Affari interni e territoriali – Direzione centrale dei Servizi elettorali, ha pubblicato sul proprio sito internet la Circolare 19 agosto 2014, n. 35, avente ad oggetto “Legge 11 agosto 2014, n. 114, di conversione del Dl. 24 giugno 2014, n. 90 – Modifiche alla Legge n. 56 del 2014 sul procedimento per le elezioni di secondo grado dei Consigli metropolitani, dei Presidenti e dei Consigli provinciali”.
La Legge di conversione del Dl. n. 90/14, ha apportato alcune modificazioni alla Legge 7 aprile 2014, n. 56, sul procedimento per le Elezioni di secondo grado del Consiglio metropolitano, del Presidente e del Consiglio provinciale.
La Circolare richiama le novità normative introdotte dalla Legge n. 114/14, alla luce dei suggerimenti già formulati con le “Linee guida” inerenti alle modalità di votazione, scrutinio, assegnazione dei seggi alle liste e proclamazione degli eletti dei Consigli metropolitani, di cui alla Circolare Ministero dell’Interno n. 32.
In particolare, l’art. 23, comma 1, lett. a) e d), del Dl. n. 90/14, ha modificato l’art. 1, comma 15, primo periodo, e comma 79, lett. a), della Legge n. 56 /14, stabilendo il differimento del termine massimo entro cui svolgere le prime Elezioni dei Consigli metropolitani, dei Presidenti di Provincia e dei Consigli provinciali, dal 30 settembre al 12 ottobre 2014. Di conseguenza le Elezioni, già indette dallo stesso Ministero per domenica 28 settembre 2014, potranno essere convocate successivamente, fino alla data ultima possibile del 12 ottobre 2014.
La Circolare fa riferimento anche alle novità introdotte dall’art. 23, comma 1, lett. c-ter), lett. c-quater) e lett. c-quinquies), che ha modificato l’art. 1, commi 74, 76 e 77, della Legge n. 56/14, consentendo, per le Elezioni dei Consigli provinciali, l’espressione del voto di lista. La normativa previgente ammetteva l’espressione soltanto del voto per il candidato a Consigliere provinciale.
L’art. 23, comma 1, lett. c-bis), ha integrato il testo dell’art. 14, comma 1, della Legge n. 53/90, prevedendo espressamente che i pubblici ufficiali ivi citati svolgano la funzione di autenticazione delle sottoscrizioni anche per i procedimenti elettorali in questione, come peraltro già indicato nelle Linee guida citate. Lo stesso art. 23, al comma 1, lett. a-ter), ha modificato l’art. 1, comma 26, della Legge n. 56/14, chiarendo che le liste per il Consiglio metropolitano non potranno essere di numero superiore a quello dei consiglieri da eleggere.
L’art. 23, comma 1-bis, ha modificato il procedimento di approssimazione alla cifra decimale del calcolo dell’indice di ponderazione di cui all’Allegato “A”, lett. e), della Legge n. 56/14.
La Circolare n. 35 annuncia che saranno pubblicati sul sito del Ministero i nuovi Modelli di schede per le Elezioni del Consiglio provinciale, i verbali aggiornati del seggio e i verbali aggiornati di proclamazione dei risultati ufficiali, nonché il prospetto esemplificativo per il calcolo dell’indice provvisorio di ponderazione modificato.
Infine, sono fatte presenti le novità di cui all’art. 23, comma 1-ter, lett. a), inerenti alle Elezioni del Consiglio metropolitano di Venezia, in considerazione dell’anticipato scioglimento del Comune capoluogo, secondo le quali le Elezioni saranno svolte entro il termine di 60 giorni dalla proclamazione degli eletti del Consiglio comunale di Venezia e non più, come in precedenza previsto, entro il 12 ottobre 2014.


Tags assigned to this article:
elezioniministero interno

Related Articles

Entrate tributarie: nel primo bimestre 2017 sono state pari a 64,6 miliardi

Nei primi 2 mesi del 2017 le entrate tributarie erariali, accertate in base al criterio della competenza giuridica, ammontano a

Revoca in autotutela: possibile anche dopo l’aggiudicazione definitiva efficace

Nella Sentenza n. 603 del 3 settembre 2020 del Tar Genova, i Giudici osservano come l’art. 32, comma 8, del

Immigrazione: nuove disposizioni a tutela degli stranieri minori non accompagnati

Non sarà più possibile respingere alla frontiera i minori stranieri non accompagnati. Questa è una tra le novità concernenti la

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.