Ente pubblico cessionario di crediti d’imposta per canoni locazione: per la compensazione si utilizza soltanto il Modello “F24”

Ente pubblico cessionario di crediti d’imposta per canoni locazione: per la compensazione si utilizza soltanto il Modello “F24”

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 420 del 30 settembre 2020, ha fornito chiarimenti in ordine alla modalità di compensazione dei crediti d’imposta spettanti sui canoni di locazione, nel caso in cui il cessionario di tali crediti sia un Ente pubblico rientrante tra i soggetti obbligati ad utilizzare il Modello “F24EP”.

Nel caso di specie, l’Ente pubblico istante è proprietario di immobili di Categoria catastale “C1” concessi in locazione ed in concessione d’uso per attività commerciale (bar e ristorante).

I conduttori dei locali sono beneficiari dei crediti d’imposta sui canoni di locazione

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Incentivi per funzioni tecniche: i chiarimenti della Corte dei conti Molise

Nella Delibera n. 52 del 27 aprile 2017 della Corte dei conti Marche, l’Amministrazione istante, con riferimento all’art. 113 del

“Tessera sanitaria”: l’Agenzia delle Entrate mette a disposizione una Guida che spiega come ottenerla e come chiedere un duplicato

Come ottenere una “Tessera sanitaria”? Come richiedere un duplicato in caso di furto o smarrimento della stessa? Cosa fare se

Corrispettivi: devono essere conservati in apposito registro cartaceo o è sufficiente la stampa di quello informatico?

Il testo del quesito: E’ ancora obbligatorio registrare i corrispettivi Iva in apposito registro cartaceo, oppure la stampa del registro

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.