Enti in “Pre-dissesto”: l’Orientamento della Corte dei conti sugli effetti della Sentenza della Corte Costituzionale n. 18/2019

Enti in “Pre-dissesto”: l’Orientamento della Corte dei conti sugli effetti della Sentenza della Corte Costituzionale n. 18/2019

Nell’Adunanza del 12 aprile 2019, la Sezione Autonomie della Corte dei conti ha approvato (Deliberazione n. 8/SezAut/2019/Qmig) un Orientamento per la verifica da parte delle Sezioni regionali di controllo della corretta attuazione degli effetti conseguenti alla Sentenza della Corte Costituzionale n. 18 del 14 febbraio 2019, che ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 1, comma 714, della Legge 28 dicembre 2018, n. 208.

L’Orientamento espresso è il seguente:

1. I ‘Piani di riequilibrio finanziario pluriennali’ di cui all’art. 243-bis del Tuel riformulati ai sensi dell’art. 1, comma 714, Legge n. 208/2015, norma dichiarata illegittima dalla Corte Costituzionale con

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Appalti: Corte Ue, legittima la richiesta di corrispondere un salario minimo al personale che si occuperà dell’esecuzione

Nella Sentenza C-115/14 del 17 novembre 2015 della Corte di Giustizia europea, i Giudici rilevano che l’art. 26 della Direttiva

Cassa DD. e PP.: avviata operazione di ri-destinazione dei residui sui mutui degli Enti Locali

Lo scorso 4 aprile 2014, con proprio Comunicato-stampa n. 15/14, la Cassa Depositi e Prestiti ha reso noto di aver

“Decreto Sblocca Italia”: analisi delle disposizioni introdotte dalla Legge n. 164/14 di conversione del Dl. n. 133/14

E’ stata pubblicata sulla G.U. n. 262 dell’11 novembre 2014 (S.O. n. 85) ed è entrata in vigore il giorno

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.