Enti Territoriali: equilibri di bilancio

Enti Territoriali: equilibri di bilancio

Nella Delibera n. 102 del 20 dicembre 2019 della Corte dei conti Trentino Alto Adige (Trento), viene chiesto un parere in materia di equilibri di bilancio degli Enti Territoriali, e nello specifico “se il comma 821 della Legge n. 145/2018 abbia abrogato il comma 1 dell’art. 9 della Legge n. 243/2012 e se, oltre ad aver ridefinito il parametro dell’equilibrio di bilancio in senso difforme da quanto disposto dall’art. 9, comma 1 e comma 1-bis, della Legge n. 243/2012, abbia prodotto effetti anche sulle condizioni per il ricorso all’indebitamento da parte di Regioni ed Enti Locali disciplinate, in particolare, dall’art. 10, comma 3, della medesima Legge n. 243/2012”.  La Sezione aderisce alla definizione data dalla Delibera n. 20/2019 delle Sezioni Riunite, la quale ha rilevato che alle disposizioni introdotte dalla Legge n. 243/2012, tese a garantire fra l’altro che gli Enti Territoriali concorrano al conseguimento degli obiettivi di finanza pubblica posti in ambito europeo, strutturati secondo le regole valevoli in quella sede, si affiancano le norme aventi fonte nell’ordinamento giuridico-contabile degli Enti Territoriali, tese a garantire il complessivo equilibrio, di tipo finanziario, di questi ultimi. Gli Enti Territoriali hanno l’obbligo di rispettare il “Pareggio di bilancio” sancito dall’art. 9, commi 1 e 1-bis, della Legge n. 243/2012, anche quale presupposto per la legittima contrazione di indebitamento finalizzato a investimenti (art. 10, comma 3, della Legge n. 243/2012). I medesimi Enti Territoriali devono osservare gli equilibri complessivi finanziari di bilancio prescritti dall’ordinamento contabile di riferimento (aventi fonte nei Dlgs. n. 118/2011 e n. 267/2000, nonché, da ultimo, dall’art. 1, comma 821, della Legge n. 145/2018) e le altre norme di finanza pubblica che pongono limiti, qualitativi o quantitativi, all’accensione di mutui o al ricorso ad altre forme di indebitamento.


Related Articles

Enti senza dirigenza: limiti trattamento accessorio di incaricati di posizione organizzativa

Nella Delibera n. 112 del 12 maggio 2016 della Corte dei conti Puglia, viene chiesto se le risorse del bilancio

“Piattaforma certificazione crediti”: chiarimenti sulla comunicazione dei debiti non estinti nel 2015

Con il Comunicato 1° febbraio 2016, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha precisato che l’obbligo di comunicare i debiti

Informazioni Antimafia: le verifiche vanno effettuate anche alle attività soggette a Scia

Nella Sentenza n. 6057 del 2 settembre 2019 del Consiglio di Stato, i Giudici chiariscono che le informazioni Antimafia si

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.