Entrate tributarie: balzo di quelle degli Enti territoriali, +7,5%

Entrate tributarie: balzo di quelle degli Enti territoriali, +7,5%

 

Un aumento del 7,5% pari a 1.836 milioni di Euro: è la differenza registrata tra le entrate tributarie degli Enti Locali nel periodo gennaio-giugno 2015 rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il dato è emerso dal consueto rapporto sulle entrate tributarie diffuso nei giorni scorsi dal Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento delle Finanze

Il confronto è influenzato dal gettito della “Mini Imu” versata a gennaio 2014 ma di competenza dell’anno 2013 (art. 1, comma 5, del Dl. n. 133/13) e per altro verso dal gettito dell’acconto Tasi 2015 (scadenza 16 giugno), pari a 2.388 milioni di Euro (+220,1%). Per questa ultima Imposta, la variazione positiva di +1.642 milioni diEeuro è dovuta alla circostanza che quest’anno il versamento riguarda tutti i Comuni mentre nel 2014 riguardava solo i Comuni che avevano deliberato in materia entro il mese di maggio 2014.


Related Articles

Imu/Tasi: chiarimenti del Mef sull’applicazione della riduzione per gli immobili concessi in comodato

Per i contratti di comodato stipulati in forma scritta successivamente al 16 gennaio 2016, per godere dell’agevolazione in esame occorrerà

Ici: autotutela sostitutiva

Nella Sentenza n. 15197 del 22 luglio 2016 della Corte di Cassazione, si afferma che l’Amministrazione comunale può, prima dello

Riscossione: nuova sospensione per la notifica di cartelle di pagamento, ingiunzioni e atti esecutivi fino al 28 febbraio 2021

È stato pubblicato sulla G.U. n. 24 del 30 gennaio 2021 il Dl. n. 7/2021, rubricato “Proroga di termini in