Eredi del Professionista defunto: possibile mantenere aperta la Partita Iva anche oltre 6 mesi al fine di fatturare o incassare crediti verso P.A.

Eredi del Professionista defunto: possibile mantenere aperta la Partita Iva anche oltre 6 mesi al fine di fatturare o incassare crediti verso P.A.

L’Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione n. 34/E dell’11 marzo 2019, ha fornito chiarimenti in merito alla gestione, da parte dell’erede di un Professionista defunto, delle prestazioni svolte verso la P.A. da parte de cuius, sia oggetto di fattura con Iva ad esigibilità differita e non ancora incassate, sia non ancora fatturate al momento del decesso.

In particolare, l’erede ha rilevato che, in merito alle fatture non ancora riscosse, i tempi di riscossione saranno certamente più lunghi dei 6 mesi previsti dall’art. 35-bis del Dpr. n. 633/72 per chiudere la Partita Iva del de cuius, mentre per

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Dichiarazione precompilata”: definite le modalità di utilizzo dei dati delle spese sanitarie dal periodo d’imposta 2016

Con il Provvedimento 29 luglio 2016 del Direttore dell’Agenzia delle Entrate, sono state confermate le modalità tecniche di utilizzo, di

Mutui Enti Locali: il calendario di Cassa Depositi e Prestiti con le scadenze di fine anno

Con il Comunicato 16 novembre 2015, Cassa Depositi e Prestiti ha diffuso il calendario con le scadenze per la concessione

“Servizi Demografici”: emanata una Circolare del Ministero dell’Interno in merito alle novità introdotte dal Dpr. n. 126/15

È stata pubblicata sul sito web istituzionale del Ministero dell’Interno la Circolare Ministero dell’Interno 2 ottobre 2015, n. 12, recante

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.