Esclusione automatica offerte anomale: ambito di applicazione “Dl. Semplificazioni”

Nella Delibera n. 222 del 9 marzo 2021, l’Anac chiarisce che l’art. 1, comma 3, del Dl. n. 76/2020, convertito con modificazioni con la Legge n. 120/2020 – che prevede che in caso di aggiudicazione in base al criterio del minor prezzo, le Stazioni appaltanti procedono all’esclusione automatica “anche qualora il numero delle offerte ammesse sia pari o superiore a 5” – è applicabile alle procedure di affidamento di cui al comma 2 della richiamata previsione indette con Determina a contrarre adottata dopo la data di entrata di entrata in vigore del Dl. n. 76/2020, ovvero il 17 luglio 2020, e fino al dicembre 2021 (fino al 30 giugno 2023 dopo l’entrata in vigore del Dl. n. 77/2021). Tale previsione pertanto non trova applicazione nelle procedure di gara non contemplate dal regime transitorio e parzialmente derogatorio introdotto dal “Dl. Semplificazioni”, come nel caso di una procedura aperta di cui all’art. 60 del Dlgs. n. 50/2016.


Related Articles

Notifica: deve essere fatta nel luogo in cui la persona dimora in modo abituale

Nella Sentenza n. 19535 del 30 settembre 2016, la Corte di Cassazione chiarisce che, ai fini della determinazione del luogo

“Codice dei Contratti”: Anac chiarisce che anche gli Ordini professionali devono applicarlo

Gli Ordini professionali sono Enti pubblici non economici di diritto privato e, in quanto tali, sono tenuti ad applicare il

Rimborso spese di viaggio: anche con la dimora abituale

Nella Sentenza n. 6359 del 24 settembre 2019 del Consiglio di Stato, i Giudici hanno affermato che, in materia di

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.