Espropri: 2 risposte dell’Agenzia su mutamento della destinazione urbanistica e indennità erogate a coltivatori diretti

Espropri: 2 risposte dell’Agenzia su mutamento della destinazione urbanistica e indennità erogate a coltivatori diretti

L’Agenzia delle Entrate, con le Risposte alle Istanze di Interpello n. 162 e n. 165 del 28 dicembre 2018, è intervenuta in merito alla tassazione delle plusvalenze da indennità di esproprio e conseguente applicazione della ritenuta Irpef da parte dei Comuni che erogano dette indennità, ai sensi dell’art. 35 del Dpr. n. 327/2001 (Tuepu).

L’Agenzia ha ricordato in via generale che, in base a tale norma, in cui sono confluite le disposizioni contenute nell’art. 11, commi da 5 a 9 della Legge n. 413/1991, rientrano fra i redditi diversi – di cui all’art. 67, comma 1, lett. b), del Tuir

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Debiti fuori bilancio: illegittimo il silenzio-rifiuto di un Comune

Nella Sentenza n. 14322 del 21 dicembre 2015 del Tar Lazio, è stato impugnato il silenzio illegittimamente serbato da un

“Fabbisogni standard”: disponibile il Questionario Sose per Comuni, Unioni e Comuni montane

E’ disponibile sul sito internet istituzionale della Sose – Soluzioni per il sistema economico Spa, all’indirizzo http://www.opencivitas.it, il Questionario di

Istruzione: depositata la Proposta di legge di iniziativa popolare per introdurre l’educazione alla cittadinanza nelle Scuole

Introduzione di un’ora alla settimana dedicata all’educazione alla cittadinanza, come disciplina autonoma con propria valutazione, nei piani di studio di

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.