Eventi calamitosi: Cassa DD.PP. lancia il plafond ad hoc e annuncia il rinvio del pagamento dei prestiti per gli Enti Locali colpiti

Eventi calamitosi: Cassa DD.PP. lancia il plafond ad hoc e annuncia il rinvio del pagamento dei prestiti per gli Enti Locali colpiti

Un plafond per eventi calamitosi è disponibile dal mese di febbraio 2019 per le 15 Regioni italiane che sono state colpite da eventi eccezionali fino a dicembre 2017. E’ quanto annunciato da Cassa Depositi e Prestiti con il Comunicato diramato il 7 febbraio 2019.

Le risorse attivate da Cassa Depositi e Prestiti ammontano ad oltre 138 milioni di Euro e serviranno come supporto a famiglie ed imprese danneggiate da eventi calamitosi. Inoltre, è stato deliberato il rinvio del pagamento delle rate di ammortamento dei prestiti contratti con Cassa Depositi e Prestiti, e senza oneri aggiuntivi, per circa 26 milioni di Euro a favore degli Enti Locali nei territori colpiti dagli eventi sismici del 2012 (Emilia Romagna, Lombardia e Veneto) e del 2017 (Ischia).

L’intervento prevede, in relazione al sisma 2012, che le rate in scadenza nel 2019 siano pagate, a partire dal 2020, in 10 anni, mentre, per i Comuni colpiti dal sisma ischitano, quelle in scadenza nel 2020 saranno esigibili l’anno successivo il termine di ammortamento originario dei prestiti.

Dal Documento si apprende che il “Plafond eventi calamitosi” sosterrà le famiglie e le imprese in Abruzzo con circa 35 milioni di Euro per far fronte ai danni occorsi per le eccezionali nevicate del 2017, quelle del Piemonte con circa 32 milioni di Euro per i danni dovuti all’alluvione che ha colpito le Province di Cuneo, Torino, Alessandria e Asti. Gli interventi emergenziali e di sviluppo saranno rivolti anche al sostegno del territorio ligure, a seguito del crollo del Viadotto Polcevera a Genova.

I soggetti beneficiari possono rivolgersi a una delle 36 Banche convenzionate con Cassa Depositi e Prestiti per la richiesta di erogazione del finanziamento agevolato. Questo strumento presenta 2 vantaggi: da un lato, rende immediatamente disponibili le risorse per il territorio, e dall’altro, permette di diluire nel tempo i costi connessi alla ricostruzione per tutto il periodo di ammortamento del finanziamento messo a disposizione.


Related Articles

Debiti P.A.: al via le nuove richieste di anticipazioni da parte di Enti Locali

Con il Comunicato n. 196 del 13 agosto 2014, il Mef ha reso noto che lo scorso 11 agosto 2014

Prezzi benchmark Consip: scattano nuovi adempimenti per gli Enti Locali in attuazione del “Decreto Irpef”

L’Autorità nazionale Anticorruzione ha pubblicato sul proprio sito, in data 15 dicembre 2014, il Comunicato del Presidente 10 dicembre 2014

“Spoil system” dei Segretari comunali: è legittimo

Nella Sentenza n. 23 del 22 febbraio 2019 della Corte Costituzionale, viene sollevata questione di legittimità costituzionale dell’art. 99, commi

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.