“Fabbisogni standard” 2018: aggiornata la metodologia di calcolo per i Comuni

“Fabbisogni standard” 2018: aggiornata la metodologia di calcolo per i Comuni

Il Consiglio dei Ministri ha emanato il Dpcm. 22 dicembre 2017, rubricato “Aggiornamento a metodologie invariate dei ‘fabbisogni standard’ dei Comuni per il 2018. Dpcm. 22 dicembre” e pubblicato sulla G.U. n. 48/2018, S.O. n.10.

Tale Decreto è stato adottato in applicazione di quanto previsto dal Dlgs. n. 216/10, recante “Disposizioni in materia di determinazione dei costi e dei fabbisogni standard di Comuni, Città metropolitane e Province”, il quale prevede che si addivenga alla determinazione di parametri di riferimento per assicurare un graduale e definitivo superamento del criterio della spesa storica degli Enti territoriali e per

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Tia: la Cassazione ne ribadisce la natura di tributo e l’esclusione da Iva

Corte Suprema di Cassazione – Sezioni Unite Civili –Sentenza n. 5078 del 15 marzo 2016   Con Sentenza n. 5078/16,

Imposta di soggiorno: ridefiniti i codici-tributo per il versamento mediante Modello “F24”

Con Risoluzione n. 64/E dell’Agenzia delle Entrate del 30 maggio 2017, vengono ridenominati i codici-tributo istituiti per il versamento dell’Imposta

Dipendenti di un Consorzio: preclusa la mobilità verso la P.A.

La Corte dei conti Emilia Romagna, con la Delibera n. 126 del 27 luglio 2015, prende in esame la richiesta