Fabbisogno statale: nei primi 8 mesi del 2016 è stato inferiore di 2 miliardi rispetto a quello 2015

Fabbisogno statale: nei primi 8 mesi del 2016 è stato inferiore di 2 miliardi rispetto a quello 2015

Nei primi 8 mesi dell’anno il fabbisogno statale italiano è stato pari a 30,1 miliardi di Euro, contro i 32 miliardi circa del periodo corrispondente del 2015.

Lo si apprende dal Comunicato n. 152 del 1° settembre 2016 con il quale il Mef ha reso noto il consueto aggiornamento in materia. Nello specifico, il fabbisogno del mese di agosto è risultato essere a pari a circa 6,7 miliardi di Euro, che si confronta con i 7.819 milioni del corrispondente mese del 2015.

Il miglioramento di circa 1.100 milioni del saldo del Settore statale ad agosto 2016 rispetto al corrispondente mese del 2015 è stato motivato dal Mef con maggiori incassi, solo parzialmente compensati da maggiori pagamenti.

Gli interessi sul debito pubblico – si legge – hanno evidenziato un aumento pari a circa 1.000 milioni dovuto esclusivamente alla calendarizzazione delle scadenze. I rimborsi fiscali sono risultati in aumento di circa 500 milioni rispetto ad agosto dello scorso anno. Gli altri pagamenti hanno invece registrato una significativa contrazione, prevalentemente a causa dei minori prelevamenti effettuati dall’Inps dai conti di Tesoreria. L’Istituto nazionale di previdenza nel mese di agosto 2015 aveva erogato circa 1.600 milioni di arretrati sui trattamenti pensionistici in attuazione del Decreto legge n. 65/15 (adeguamento alla Sentenza della Corte Costituzionale in relazione al meccanismo di indicizzazione delle pensioni), spesa che quest’anno non si è avuta”.

L’aumento degli incassi totali, a fronte di una sostanziale stabilità delle entrate fiscali, è inoltre legata ad introiti non tributari, fra i quali maggiori contributi dall’Unione europea.


Related Articles

“Pnrr”: presentate le Linee-guida per progettare, costruire e abitare le “Scuole del futuro”

Il Ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, ha presentato il 2 maggio 2022 a Milano, in Triennale, le Linee-guida orientative per gli

Incarichi dirigenziali: termini di durata

Nell’Ordinanza n. 14 del 9 gennaio 2019 del Tar Puglia, i Giudici affermano che l’incarico dirigenziale deve avere durata minima

Atto di pignoramento presso terzi eseguito dall’Agente di riscossione

Nella Sentenza n. 26519 del 9 novembre 2017 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità si esprimono sugli atti