Falsa attestazione della presenza in servizio: le novità del Decreto attuativo della “Legge Madia”

Falsa attestazione della presenza in servizio: le novità del Decreto attuativo della “Legge Madia”

La responsabilità disciplinare si determina, in generale, tutte le volte in cui il lavoratore pubblico – ma questo vale anche per quello impiegato nel Settore privato – pone in essere comportamenti contrari agli obblighi assunti con la sottoscrizione del contratto individuale.

Nel caso in cui tale tipo di responsabilità risulti essere accertata, il datore di lavoro, considerato che in questa sede non trova applicazione il “principio di terzietà decisionale” ossia non esiste un organo terzo deputato a decidere in merito all’an e al quantum della censura, applica sanzioni che, proporzionalmente alla gravità dell’infrazione commessa, possono essere, o

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

La cessazione ex “Tusp” delle Società pubbliche soggette a processi di razionalizzazione e revisione da parte dei Comuni è senza agevolazioni fiscali

Lo scioglimento di Società pubbliche disposto ai sensi dell’art. 20 del Dlgs. n. 175/16 (“Testo unico delle Società a partecipazione

“Pnrr”: erogate ulteriori risorse per la Valorizzazione del territorio e l’Efficienza energetica agli Enti che hanno regolarizzato la loro posizione

Con il Comunicato 4 novembre 2022, il Dipartimento per gli Affari interni e territoriali – Direzione centrale per la Finanza

“Dissesto finanziario”: il riconoscimento dei debiti fuori bilancio è di competenza dell’Organismo straordinario di liquidazione

È stata pubblicata la Deliberazione n. 12 della Corte dei conti, Sezione Autonomie, in ordine al riconoscimento dei debiti fuori