Farmacia: approvazione della Pianta organica

Farmacia: approvazione della Pianta organica

Nella Sentenza n. 3436 del 1° giugno 2020 del Consiglio di Stato, i Giudici chiariscono che la scelta del Legislatore statale di attribuire ai Comuni il compito di determinare le zone in cui sistemare le Farmacie risponde all’esigenza di assicurare un ordinato assetto del territorio corrispondente agli effettivi bisogni della collettività alla quale concorrono molteplici fattori diversi dal numero dei residenti, quali in primo luogo l’individuazione delle maggiori necessità di fruizione del Servizio che si percepiscono nelle diverse zone del territorio.

Le correlate valutazioni di situazioni ambientali, topografiche e di viabilità, le distanze tra le diverse farmacie, le quali sono frutto di valutazioni ampiamente discrezionali, come tali inerenti all’area del merito amministrativo, rilevanti ai fini della legittimità soltanto in presenza di chiare ed univoche figure sintomatiche di eccesso di potere, in particolare sotto il profilo dell’illogicità manifesta e della contraddittorietà. In conclusione quindi, i Giudici affermano che spetta al Comune l’approvazione della pianta organica delle farmacie.


Related Articles

Riscossione: accertamento con adesione valido anche senza la preventiva autorizzazione del Giudice delegato

  Nella Sentenza n. 13242 del 26 giugno 2015, la Corte di Cassazione statuisce che la mancanza dell’autorizzazione del Giudice

Ici: non spetta al Comune la comunicazione delle rendite catastali

Nella Sentenza n. 12320 del 15 giugno 2016, la Corte di Cassazione si esprime in materia di Ici e sulla

Imu: esente l’immobile in comodato ad un Ente ecclesiastico per lo svolgimento di attività didattiche non commerciali

Nella Sentenza n. 271/2/2017 del 25 ottobre 2017 della Ctp di Reggio Emilia, la questione controversa in esame riguarda l’eventuale

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.